Comune di Gioia Dei Marsi

Testi a cura del prof. Angelo Melchiorre maggiori info autore
Anche le pitture murali, gli affreschi, le statue possono essere un segno tangibile di particolari devozioni e di culti specifici. L’altare di S. Francesco (appartenente alla famiglia de Tondolis o Tondoli, proveniente dal Lazio e sicuramente legata al « clan » del feudatario di Aschi) si presentava « con l’immagine [ … ] di S. Antonio Abbate » 28.

Nell’Inventarío de’ Beni e suppellettili, che gode la Cappella di S. Giovanni Evangelista, si legge: « La Cappella [ … ] con quadro di tela, ove sono impresse le venerabili effiggie di S. Giovanni Evangelista in mezzo, alla parte destra di S. Antonio Patavino e Giesù, et alla sinistra di S. Lucia [ … ] 29.
In un altro Inventario, quello della Cappella della Vergine delle Grazie, è scritto: « L’Immagine, seu Figura di detta Beatissima Vergine è di rilievo, ed è di contraddistinta divotione al Popolo per le grazie, che ne riceve, al qual effetto in tutti li. Sabbatí, e Feste dell’Anno vi si tiene accesa la Lambada, colla celebrazione anche della Messa, e specialmente nelle Feste della Beatissima Vergine » 30.

Anzi, nello stesso Inventario, si parla anche delle rendite di tale Cappella e degli scopi caritativi per cui essa era stata istituita: « [ … ] da trentacinque salme in circa di grano, pervenuto dalla pietà de’ Particolari con la carità annualmente in tempo della ricolta [ … ], e dalla pietà di qualche Persona devota [ … ]. Quel grano serve per farne prestito a’ poveri particolari in sollievo della lor povertà » 31.

Infine, la Cappella di S. Nicola di Bari porta « impressa la Madonna del Carmine, con alcuni Angeli, S. Lonardo, e S. Antonio di Padova » 32.

NOTE PAGINA

28 Archivio Diocesano dei Marsi, fondo C/ASCHI, 1697.
29 Ivi, anno 1728.
30 Ibidem.
31Ibidem.
32 Ibidem.

avezzano t2

avezzano t4

Immagini sacre
Immagini sacre

avezzano t4

t5