Riapertura a “metà servizio” per il Ppi di Pescina, il sindaco Iuliannella annuncia, la Città spegnerà le luci in segno di protesta


Pescina – “La montagna ha partorito il topolino. Abbiamo atteso 81 giorni dalla chiusura del Punto di Primo Intervento del Serafino Rinaldi e, dopo innumerevoli annunci a cui non è seguito nulla, ora arriva la decisione (tra l’altro letta dai giornali) di tenere chiuso il PPI di Pescina nelle ore notturne. Insomma, cari cittadini, per la ASL non è prevista la possibilità che vi sentiate male dalle ore 20 alle ore 8 del giorno successivo“, queste le prime parole per  commento del sindaco Stefano Iulianella sulle modalità di riapertura del punto di primo intervento dell’Ospedale di Pescina.

Mentre in piena emergenza la ASL ha assunto un personal shopper (?) per un incarico da 40.000,00 euro ed in Regione aumentano le retribuzioni ai Direttori e ai Dirigenti e si istruiscono pratiche per la pace legale con le imprese del settore privato per milioni e milioni di euro, – continua Iulianella – per il nostro presidio sanitario la ASL non riesce ad assicurare le figure professionali in grado di mantenere aperta una struttura, con orario H24, al fine di assicurare un’adeguata assistenza sanitaria alla popolazione“.

“A quelli che mi chiedono: sei soddisfatto o meno della decisione della ASL? La risposta è: assolutamente NO. Il nostro PPI deve ripartire a pieno regime, da subito. Siamo stanchi con queste soluzioni tampone. L’articolo 32 della Costituzione recita che “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività […]” e da cittadino marsicano rivendico gli stessi diritti di un aquilano o di un cittadino pescarese”.

“Il 16 giugno, giorno previsto per la (mezza) ripertura, alla chiusura delle luci del PPI chiuderò anche quelle dell’intera Città in segno di protesta. Non mi fermerò fin quando non verranno ripristinati tutti i servizi. Siamo stanchi di essere trattati da territorio di Serie B” conclude deciso il sindaco.

Promobox

Alla Scoperta Della Scuola Di Alta Formazione 'Sapere Aude': Aperte Le Iscrizioni Per I Nuovi Corsi Di Formazione

Tanti i percorsi formativi e di aggiornamento su scala nazionale che questa scuola, da oltre 6 anni, propone ai tanti corsisti che si immergono in nuove esperienze, ampliando il loro bagaglio culturale con passione e dedizione, grazie anche al lavoro di un team altamente qualificato e specializzato, vicino alle esigenze di ognuno di loro.


Invito alla lettura


Allargamento della Strategia Aree Interne: inclusi anche i Comuni della Piana del Cavaliere

Il Comitato Tecnico per le Aree Interne presieduto da Domenico Gambacorta, delegato del ministro per il Sud e la Coesione territoriale Mara Carfagna, ha approvato ...

Messaggi truffa ai danni di titolari di conti correnti bancari e postali

È stata rilevata una nuova campagna di phishing rivolta ai correntisti di Istituti bancari e postali. I malviventi nascondono la propria identità utilizzando sofisticati sistemi ...

Aielli protagonista di Casa Italia, programma di Rai Play seguito dagli italiani nel mondo

Aielli – Ormai ci siamo quasi abituati: Aielli sarà di nuovo al centro di uno speciale televisivo della Rai. Come spiega il Sindaco del borgo ...

Il “gigante” ha messo il cappello: prima neve sul Corno Grande del Gran Sasso

L’Aquila – Si dice sempre che quando le vette dei monti cominciano a macchiarsi di neve, l’inverno è alle porte. In realtà l’autunno sarebbe appena ...