Il “nobile canto” dello zampognaro marsicano sulla riva del mare



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Marsica – Ciò che fa Berardo Ettorre ha il sapore eterno di una poetica senza tempo. Egli suona la propria ciaramella in riva al mare, accompagnato dal suono della risacca. Berardo, marsicano di Lecce nei Marsi, tra un “Te Deum” e un “An die Freude”, ricorda e fa rivivere il romanticismo puro dei musici di epoche lontane che, grazie a Berardo, restano ancora vivide e pulsanti.

 

https://www.facebook.com/terremarsicane/videos/1028840910814791/