Il Gip convalida l’arresto del 53enne che aveva costretto la ex moglie a barricarsi in casa: applicata la custodia cautelare in carcere

Avezzano – È stato convalidato dal Gip del tribunale di Avezzano l’arresto del 53enne che aveva costretto la ex moglie a barricarsi in casa per sfuggire alla sua furia. Nei confronti dell’ uomo, il giudice ha stabilito la custodia cautelare in carcere. Il 53enne, ritenuto responsabile della violazione del divieto avvicinamento alla ex moglie, era stato arrestato lo scorso fine settimana dai carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Avezzano sopraggiunti a seguito della richiesta di aiuto da parte della donna, che tentava di ostacolare la furia del marito, barricandosi in casa.


I militari sopraggiunti hanno così bloccato il 53enne, senza che sia stata opposta resistenza, in evidente stato di agitazione e nel momento in cui si scagliava contro il portone d’ingresso della casa coniugale.
L’atteggiamento minaccioso, constatato dai carabinieri, ha ravvisato la palese violazione delle recenti prescrizioni imposte dal Giudice del Tribunale di Avezzano, con le quali era stato disposto l’allontanamento dell’uomo dalla casa coniugale e il divieto di avvicinamento alla parte offesa.

Il 53enne, arrestato nella flagranza di reato, è stato poi trasferito presso il carcere di Lanciano (CH), a disposizione della Procura della Repubblica di Avezzano che ha seguito tutti gli sviluppi delle indagini svolte dai Carabinieri sin dal primo atto di denuncia della vittima. Questa mattina si è tenuta l’udienza di convalida dell’arresto dinanzi di Giudice per le Indagini Preliminari. Il giudice ha convalidato l’arresto ed ha disposto la custodia cautelare in carcere.

Leggi anche