mercoledì, 3 , Marzo

Emergenza sanitaria, Di Natale: “Le misure adottate non sono servite a molto. Soprattutto se nel frattempo è stato concesso di frequentarsi nelle proprie abitazioni...

Aielli – Una riflessione del Sindaco di Aielli Enzo Di Natale sull’attuale situazione dell’emergenza sanitaria ed in particolare sulla chiusura delle scuole, dei luoghi...

Prima pagina

Il Coronavirus fa saltare le feste patronali a Capistrello. Restano le funzioni religiose ma senza processioni per le vie del paese

Capistrello – I festeggiamenti in onore di Sant’Antonio da Padova, quest’anno avranno un profilo esclusivamente spirituale. Abolite le processioni, niente palco in piazza, né bancarelle né giostre. Il Coronavirus ha imposto rigide misure preventive sul distanziamento fra le persone, e ovviamente, l’organizzazione della festa del Santo Patrono del paese ne ha risentito.
Il comitato che si era costituito per l’occasione resterà comunque in carica anche per il prossimo anno.

Il Presidente, Fantozzi Giuseppe, insieme alla sua squadra, si occuperanno esclusivamente delle incombenze organizzative che attengono la parte religiosa. Scontata la collaborazione della Confraternita di Sant’Antonio, presieduta dal Priore Aldo Pizzi, che esprime tutto il suo rammarico, anche per la sopravvenuta impossibilità, causa Covid-19, di allestire la tradizionale infiorata per il Corpus Domini.

Il Parroco del paese, Don Antonio Sterpetti, ha assicurato che le funzioni religiose avranno luogo nei giorni prestabiliti, l’11, 12 e 13 giugno, e saranno officiate sul piazzale antistante la Chiesa per garantire il distanziamento.
Per quanto riguarda la celebrazione del Corpus Domini, che cade il 14 giugno, Don Antonio ha riferito che la CEI starebbe trattando col Ministero sull’autorizzazione a officiare la solennità del Santissimo Corpo e Sangue di Cristo. Ad oggi però, riferisce che non è stata comunicata alcuna decisione.

Ultim'ora