Il cordoglio dell’Avezzano Calcio per la scomparsa dell’ex presidente Bove

Avezzano – La scomparsa di Marcello Bove lascia un grande vuoto nel cuore di tutti gli avezzanesi: noto imprenditore locale ed ex presidente dell’Avezzano Calcio, è stato per anni un simbolo per tutta la città.

Puntuale il comunicato della società biancoverde sui canali ufficiali, che ripercorre le tappe fondamentali della dirigenza Bove, dalla salvezza all’ultima giornata, fino alla promozione in C2:
“Condoglianze alla famiglia Bove da tutta la società biancoverde.
A 75 anni ci saluta l’ex presidente biancoverde, un simbolo per tutta la comunità.
Era il 1988 quando l’Avezzano, finito il campionato di serie D a centro classifica, si trovò a fare i conti con una crisi che portò la dirigenza addirittura a pensare di non iscrivere la squadra al nuovo campionato di serie D.
Alcuni imprenditori locali, tra cui Marcello Bove, decisero di prendere in mano la situazione, iscrivendo in extremis l’Avezzano al campionato di D.
Bove e i suoi colleghi riuscirono a compiere un vero e proprio miracolo, raggiungendo la salvezza all’ultima giornata, vincendo 2 a 1 contro l’Alghero.
Nel giro di 2 anni (1989-1991), il presidente Bove ed i suoi collaboratori, riequilibrando i conti societari e riportando più di 1500 tifosi allo stadio, trascinarono l’Avezzano in serie C2.

Grazie di tutto Presidente”.