“Il Coraggio (s)velato” spettacolo al teatro della Parrocchia di S. Rocco di Avezzano



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Si terrà il prossimo 12 dicembre 2021 alle 18 nell’ambito della rassegna “Una scelta difficile” promossa dal Teatro OFF (limits).

Avezzano.  Si avvicina alla conclusione “Una scelta difficile”, la rassegna del Teatro OFF all’interno del Teatro della Parrocchia di S. Rocco di Avezzano. Dopo “Zi Fonzo” ed “Effetti Collaterali”, domenica 12 dicembre alle 18 sarà in scena “Il Coraggio (S)velato”. Attraverso la pièce le due attrici e registe Donatella Del Duca e Margherita D’Onofrio daranno voce a una triste realtà che un senso morale e umano devono farci sentire vicina: l’oppressione della donna in alcuni Stati del Medio Oriente e l’uso di pratiche abiette, come la lapidazione.

L’attenzione delle due artiste verso questa tematica, al momento di grande attualità, risale a molto prima dei recenti avvenimenti in Afghanistan, infatti lo spettacolo, frutto di un lungo lavoro di studio, ricerca e approfondimento su una cultura diversa dalla nostra, era pronto per essere presentato nel marzo 2020, ma il lockdown ne impedì l’uscita.
La storia raccontata non si basa su fatti realmente accaduti, ma ha un’essenza verosimile e, attraverso lo svolgimento della vicenda, vengono fuori gli aspetti reali e crudi di una società misogina e martoriata dalle guerre che prende la religione a pretesto: le regole e i divieti più assurdi cui le donne devono sottostare, le tante proibizioni che subiscono, le violenze a cui sono sottoposte, l’obbligo a vivere in maniera invisibile, quasi come una negazione della loro identità, fino ad un atto di coraggio che le sveli.

SINOSSI 

Due donne, due culture diverse, due mondi completamente differenti. Bilqiss è una donna mediorientale condannata alla lapidazione, Leandra una giornalista americana che prende a cuore la sua causa. Lo scontro di culture è inevitabile. La dignità e l’integrità di Bilqiss nell’accettare il suo destino sono inconcepibili per Leandra, abituata a trovare una soluzione a tutto. Bilqiss con i suoi atti di ribellione combatte la violenza di genere che si nasconde dietro il fanatismo religioso e la sua moralità le impedisce di scendere a compromessi anche a costo della sua stessa vita; tuttavia, Leandra non demorde e farà di tutto per aiutarla, fino alla fine, andando anche oltre quanto lei pensava di poter essere capace di fare. Una storia che racconta come due mondi distanti per cultura, tradizioni, religione, attraverso l’empatia ed il sentimento di sorellanza possano incontrarsi; facendoci scoprire quanto siamo simili nelle fragilità, nei desideri, nelle ambizioni, nei sentimenti… nella nostra condizione di essere tutti UMANI.

Dopo lo spettacolo seguirà un incontro di riflessione con le artiste, alla presenza del dott. Gino Milano, presidente dell’associazione di volontariato e di cooperazione internazionale “Rindertimi” e la vicepresidente della Commissione pari opportunità del comune di Avezzano, dott.ssa Lorenza Patrizia Panei.

COSTO BIGLIETTO SINGOLO: € 5


Si ricorda che in base alle vigenti normative anti- Covid l’ingresso allo spettacolo è permesso solo con l’esibizione del Green Pass Rafforzato (che si ottiene solo con la vaccinazione o con la guarigione dal Covid-19)

PER MAGGIORI INFORMAZIONI:

Chiamare il 366.6555303 o scrivere a teatroffavezzano@gmail.com;PUNTO VENDITA
CHIOSCO INFORMATIVO LARGO POMILIO – AVEZZANO