Il Comune di Sante Marie assegna il premio “Altum Sanctae Mariae” ai sanitari che si sono prodigati per la comunità durante l’emergenza Covid



Sante Marie – Il Comune di Sante Marie assegna il premio “Altum Sanctae Mariae” ai sanitari che si sono prodigati per la comunità durante l’emergenza.

Impegno per la comunità profuso a titolo gratuito, instancabilmente, senza guardare all’alto rischio del contagio, solo per fare del bene. Per questi motivi l’amministrazione comunale di Sante Marie, a guida del sindaco Lorenzo Berardinetti, ha deciso di assegnare il premio “Altum Sanctae Mariae” ai sanitari che si sono “spesi” per gli altri, durante l’emergenza sanitaria determinata dalla diffusione del coronavirus.

Il premio va al presidente della Croce Rossa della Piana del Cavaliere, il dottore Luciano Camerlengo, per “l’impegno profuso a contrastare gli effetti devastanti del Covid 19 e per essersi prodigato nella gestione dell’emergenza sanitaria, a servizio dei cittadini, in modo volontario e gratuito”.

E alle dottoresse Cesidia Centoletti (coordinatrice fisioterapica), Anna Cristina Meta (primario riabilitativo Neuromotolesi ospedale di Tagliacozzo) e Adriana Pignatelli (dirigente Uoc professioni sanitarie) per “l’impegno profuso a contrastare gli effetti devastanti del Covid 19 utilizzando il loro tempo e le loro energie in forma disinteressata a servizio della popolazione”.

I riconoscimenti saranno assegnati il 23 luglio, nell’occasione della manifestazione “Passeggiata per la vita”.

Comunicato Stampa Comune di Sante Marie