I bambini della Primaria Santa Barbara incontrano Silvano De Cristofaro, studioso di storia locale



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Capistrello – Nell’ambito del progetto “Il mio territorio – Tradizioni, colori, suoni e sapori”, i bambini della Scuola Primaria Santa Barbara, alla presenza delle loro maestre e della preside Annamaria Fracassi, hanno incontrato nei giorni scorsi lo scultore, pittore e scrittore originario di Capistrello, Silvano De Cristofaro.

Studioso di storia locale, De Cristofaro ha illustrato ai bambini come è nato e si è sviluppato il paese, quali sono stati i primi quartieri a sorgere e da dove trae origine, a suo avviso, il nome Capistrello. “Esso appare per la prima volta” ha detto “in un documento della fine del XII secolo. Nel ‘Registro dei Feudi’ dei Borrelli, risalente al medioevo, vengono ricordati due fratelli ‘Simeon Capistrellus e Crescentius Capistrellus’ della famiglia dei Conti Berardi. I Berardi avevano un poderoso palazzo e dominavano altri centri del territorio circostante”.

De Cristofaro ha, inoltre, parlato dell’esistenza a Capistrello di un’antica abbazia che sorgeva dove si trova l’attuale Chiesa di Sant’Antonio. Ampio spazio è stato dedicato, nel corso del suo intervento, alla visita nella Marsica di Caio Giulio Cesare, all’emissario Claudio e al prosciugamento del lago del Fucino. Nella parte finale del suo discorso, lo storico si è soffermato sugli antichi mestieri, parlando ai bambini di lavori ormai estinti.




Leggi anche

Lascia un commento