Green Pass necessario per continuare a percepire il reddito di cittadinanza



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Dal prossimo 1° di febbraio per continuare a ricevere il reddito di cittadinanza, sarà necessario possedere il green pass. Il meccanismo è abbastanza semplice e, volutamente, stringente: per mantenere il reddito di cittadinanza diventa obbligatorio recarsi, una volta al mese, presso i centri per l’impiego, ma se non si possiede il certificato verde negli uffici non si può entrare e se non si entra si perde il diritto di ricevere il RdC.

Quindi, in sostanza, chi non possiede il green pass metterà a rischio il proprio reddito di cittadinanza. Questo è il risultato della combinazione tra la legge di Bilancio e il decreto dello scorso 7 gennaio. In sostanza si viene a creare una situazione per cui le persone non ancora vaccinate sono messe sempre di più alle strette.

Dal 1° febbraio, secondo quanto stabilito dal Governo, per entrare in un ufficio pubblico, in banca e via dicendo, sarà necessario essere in possesso, e quindi mostrare, il proprio green pass. Chi non è vaccinato o chi non esegue un tampone, quindi, sarà impossibilitato a frequentare questi luoghi, centri per l’impiego inclusi.




Leggi anche