Grande successo a Cappadocia per la II edizione del premio Beatrice Cenci


Centinaia di persone in piazza per assistere alla manifestazione sullo sfondo della battaglia contro la violenza di genere. Premiati anche i medici che hanno assistito i cittadini durante la pandemia.

Piazza gremita nel centro di Cappadocia per il Premio Beatrice Cenci. Lo scorso venerdì sera, con il fresco venticello di montagna, centinaia di persone hanno assistito alla manifestazione promossa dall’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Lorenzo Lorenzin, con l’interesse della consigliera alla cultura e al turismo Silvia Federici. L’evento, nato sullo sfondo della battaglia contro la violenza di genera è stato promosso dall’Associazione Alto Gradimento, con direttore artistico Marco Simeoni e con l’organizzazione generale affidata a Raffaele Castiglione Morelli.

Presenti molte autorità del comune di Tagliacozzo, sotto la guida del sindaco Vincenzo Giovagnorio. Sul palco si sono alternati quindi donne e uomini del mondo della politica, dello spettacolo, dell’arte e della musica, coordinati dall’impeccabile conduzione del presentatore Luca Di Nicola

“Un appuntamento culturale molto importante che dobbiamo soprattutto all’energia e all’impegno della nostra giovane consigliera alla Cultura, Silvia Federici” – Le parole del Sindaco Lorenzin.

“Ho voluto fortemente che questo Premio continuasse a porre riflessioni su un tema assai delicato come quello della violenza di genere” –continua la consigliera Federici – Vedere sul palco personalità che da una vita lottano in questo settore è stata un’esperienza che mi ha resa orgogliosa di essere amministratrice”.

Dal divertimento e la leggerezza con la premiazione di Gino Bucci, alias L’Abruzzese Fuori Sede (pagina social con oltre 200mila follower), alla riflessione e alla profondità delle parole di Irma Conti e Andrea Iacomini, rispettivamente cavaliere della Repubblica per l’impegno nella battglia contro la violenza di genera e portavoce dell’Unicef. 

Emozionante l’interpretazione di Mina con la straordinaria voce della cantante Francesca Bontempi, accompagnata alla chitarra dal Maestro Mirko Rossi, così come la coinvolgente esibizione degli attori e artisti, Attilio Fontana e Clizia Fornasier, coppia d’amore e d’arte che ha regalato al pubblico spettacolo e sorrisi; e poi ancora applausi anche alla bellissima attrice Vanessa Gravina, anche lei ricevitrice del premio.

“La piazza gremita di persone mi ha riempito il cuore di tante emozioni”, così il direttore artistico Marco Simeoni, “Sono davvero soddisfatto del grande successo di questa seconda edizione del Premio Beatrice Cenci e ringrazio ancora l’amministrazione comunale e la comunità tutta di Cappadocia”

“Un vero lavoro di squadra che ha portato alla riuscita dell’evento” – il commento dell’organizzatore e giornalista, Raffaele Castiglione MorelliL’evento si inserisce inoltre nella prospettiva indicata anche dal Presidente della Repubblica Mattarella quando, nel contesto della battaglia contro la Violenza di Genere, afferma che occorre continuare ad operare con azioni individuali e collettive per la sensibilizzazione sul tema.” 

Premio anche ai medici Alessia Di Felice e Lorenzo Pendenza, entrambi impegnati in prima linea nel territorio comunale nella battaglia contro il covid19 in questi due anni di pandemia. A consegnarlo la dottoressa Ornella Mari, È intervenuta la Dr.ssa Ornella Mari, presidente dell’associazione “Farmaciste Insieme” a difesa delle donne vittime di abusi fisici e morali e i medici.Al microfono anche l’editore PaoloDeSiena e l’autore UgoD’Elia che in collaborazione con il fotografo avezzanese Marcello De Luca hanno curato la pubblicazione “Cappadocia,  una perla nel cuore della Marsica” e anche la professoressa Laura Micalizio, presidente de “Il Centro Studi Medievali Internazionali di Tagliacozzo” che ha donato alla Municipalità di Cappadocia un dipinto realizzato a mano da lei stessa, rappresentante Beatrice Cenci, la giovane e sfortunata nobildonna medievale, accusata di parricidio e giustiziata nel 1599.

Promobox

Alla Scoperta Della Scuola Di Alta Formazione 'Sapere Aude': Aperte Le Iscrizioni Per I Nuovi Corsi Di Formazione

Tanti i percorsi formativi e di aggiornamento su scala nazionale che questa scuola, da oltre 6 anni, propone ai tanti corsisti che si immergono in nuove esperienze, ampliando il loro bagaglio culturale con passione e dedizione, grazie anche al lavoro di un team altamente qualificato e specializzato, vicino alle esigenze di ognuno di loro.


Invito alla lettura

Ultim'ora

Pescasseroli in lutto per la morte di Gigliola Fantoni, vedova del regista Ettore Scola

Pescasseroli – Pescasseroli in lutto per la morte di Gigliola Fantoni, 93 anni, vedova del regista Ettore Scola. “Il sindaco Giuseppe Lipari, la giunta, il consiglio e tutta la comunità ...


Due giovanissimi di Pescina rappresenteranno l’Italia ai Campionati del Mondo di Kickboxing

Pescina – Il Sindaco di Pescina e l’Amministrazione Comunale tengono a fare il grande in bocca al lupo a due giovanissimi concittadini che rappresenteranno l’Italia ...

Grande scacchiera di via Mazzini senza pace: rubati di nuovo i pezzi

Avezzano – Non c’è un momento di pace per la grande scacchiera di via Mazzini, donata alla cittadinanza dall’associazione sessantasettezerocinquantuno, che sembra aver attirato l’accanimento ...

Miss Sorridi con Noi Dalila Tangredi per la festa dei nonni visita gli anziani di APS di Trasacco

Trasacco – Domenica 2 Ottobre alle ore 17,30 in occasione della festa dei nonni Miss Sorridi con Noi 2022 Dalila Tangredi sarà ospite presso l’associazione ...

Povertà educativa al Sud: 12 gli interventi finanziati in Abruzzo per più di 2 milioni e mezzo di euro

Sono 220 i progetti promossi da enti del Terzo Settore finanziati grazie a 50 milioni di euro messi a disposizione dal Piano Nazionale di Ripresa ...