fbpx

Genovesi gioca la carta della contrapposizione ideologica, Chiantini la rispedisce al mittente con gli interessi

Avezzano – “Da qualche ora, la coalizione formata dalla Lega, più alcune parti ‘smembrate’ del centro destra, cerca di offuscare un possibile, o probabile, risultato positivo di Giovanni Di Pangrazio con l’unico argomento che è rimasto ovvero quello della contrapposizione ideologica”. Lo afferma Alfredo Chiantini, candidato consigliere a sostegno di Gianni Di Pangrazio sindaco.
“Gli strateghi e consiglieri del candidato sindaco Genovesi, dopo aver verificato l’inefficacia della carta delle alleanze e dei programmi, – continua – cercano almeno di poter dire che ‘dall’altra parte c’è la sinistra’. Il problema è che questa tesi appare risibile per una serie di ragioni. La prima è che, nella coalizione civica di Gianni Di Pangrazio, hanno trovato spazio gran parte delle migliori forze del centrodestra cittadino. Essi costituiscono, insieme a persone provenienti da altre estrazioni politiche e culturali, un’offerta politica credibile, autorevole e libera. La seconda è che l’ipotesi del leghista duro e puro, contrapposto al sindaco di sinistra, fa sorridere tutti coloro che ricordano proprio Genovesi al fianco di Gianni Di Pangrazio solo tre anni fa, nel ballottaggio. E allora, delle due l’una. O tre anni fa, Genovesi, era meno leghista. O Di Pangrazio non era e non è etichettabile nel semplicistico schema in cui vorrebbero relegarlo per catturare i consensi di coloro che votano solo la bandiera”.
“Alziamo – conclude Chiantini – il livello del dibattito. Perché i consensi dei partiti fluttuano, un sindaco deve invece assicurare una guida stabile e certa.
Parafrasando Benedetto Croce: La critica è un fucile molto bello, ma deve sparare raramente. A buon intenditore poche parole”.
Di seguito il comunicato dell’avvocato Iacone in cui bissa quanto affermato nei giorni scorsi da Genovesi:

“Ma veramente Di Pangrazio crede che i cittadini non abbiano capito che è sostenuto dalla sinistra? Veramente l’ex sindaco bocciato nel 2017, crede che i cittadini di Avezzano non sappiano che il fratello, ex presidente del Consiglio regionale del Pd, è stato sospeso proprio per averlo aiutato in campagna elettorale? I cittadini sanno bene che la sinistra governerà la Città attraverso Di Pangrazio. Siamo di fronte alla classica sfida tra il centrodestra che si propone come il Cambiamento, generazionale e nei metodi amministrativi e politici, e una vecchia sinistra, dalle logiche lobbistiche, nonostante l’ex direttore generale della Provincia dell’Aquila si nasconda dietro otto liste civiche”.

Così l’avvocato Alfredo Iacone, coordinatore della campagna elettorale del candidato sindaco del centrodestra alle elezioni di Avezzano, Tiziano Genovesi, facendo il punto politico in vista del ballottaggio del 4 e 5 ottobre prossimi. “Avezzano è davanti ad un bivio – spiega l’ex consigliere comunale ed assessore del Pdl -, imboccare la strada del Rinnovamento e del Rilancio oppure quella, già segnata, del declino definitivo. Siamo sicuri che i cittadini hanno già capito come salvare Avezzano”.

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0.00
Send this to a friend