Genovesi attacca il sindaco Di Pangrazio per il ghiaccio fuori le scuole



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – “Per i bambini di Avezzano il primo giorno di scuola del 2021 si è trasformato in una Odissea. Ghiaccio sui marciapiedi, sulle strade e all’ingresso degli istituti hanno creato situazioni di pericolo e disagio: molti alunni sono scivolati e caduti rovinosamente a terra, ferendosi. Una vicenda scandalosa e, come sempre, prevedibile”. A denunciarlo è il consigliere comunale di Avezzano Tiziano Genovesi, eletto in quota Lega, che ha raccolto le lamentele dei genitori dei ragazzi. “Nessuno ha pensato di spargere il sale, o a pulire il viale e la strada nel giorno in cui di torna a scuola. Dopo aver ignorato la perturbazione di martedì, ampiamente preannunciata dagli esperti, dopo aver avuto 48 ore di tempo per correre ai ripari e permettere la riapertura delle scuole in sicurezza, questa amministrazione si è dimostrata di nuovo impreparata”, tuona il consigliere e coordinatore della Lega della provincia dell’Aquila.

Non è possibile mettere a rischio l’incolumità dei nostri cittadini in questo modo, dove sono finite le ‘grandi competenze’ tanto sbandierate nei mesi scorsi dal sindaco Giovanni Di Pangrazio? – chiede Genovesi – Il piano neve non ha funzionato, il rientro a scuola è stato segnato da disagi, purtroppo ancora una volta abbiamo avuto la conferma che questo è un governo fallimentare della città”.

Non è possibile che nel 2021 ad Avezzano non si riesca a garantire ai più piccoli, ai genitori, ai docenti e ai collaboratori scolastici le condizioni minime di sicurezza”, aggiunge. Ma il problema non ha interessato solo gli istituti scolastici.

I cumuli di neve che si sono formati in questi giorni si sono ghiacciati e diversi cittadini sono caduti passeggiando sui marciapiedi o attraversando le strade cittadine – conclude il consigliere della Lega – ‘L’efficientissimo’ piano neve di questa Giunta si è rivelato un vero fallimento e a dirlo sono soprattutto i cittadini di Avezzano. Mi spiace signor sindaco, ma per governare una città servono una programmazione e grandi capacità, non i Meme su Facebook!”.