Gazebo per farmacie e studi medici: il comune di Avezzano autorizza fino al 15 Aprile



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

AvezzanoFarmacie, studi medici e attività di vendita di beni di prima necessità potranno installare strutture provvisorie per garantire un riparo dal maltempo ai clienti o pazienti.  È quanto deciso nell’ultima giunta dell’anno dall’amministrazione comunale, su proposta dell’Assessore Di Stefano. Le regole di distanziamento sociale comportano per i cittadini un accesso contingentato agli esercizi e frequenti code.

Anche per questo il piano straordinario, consente ai titolari di farmacie, studi medici e attività di vendita di prodotti alimentari, l’occupazione di suolo pubblico, sul marciapiede o sulla sede stradale destinata a parcheggio posta di fronte l’attività.
Le strutture (gazebo o similari), dovranno essere rimovibili, non fissate in modo stabile sul suolo pubblico, e sono autorizzate fino alla data del 15 aprile 2021 (prorogabile in caso di necessità). Naturalmente saranno esentate dal pagamento della TOSAP.

Le richieste andranno inoltrate al Suap.