Tutto pronto per la 25ma edizione della Sagra del Tartufo a Sant’Anatolia

Sant’Anatolia – Il 12 e il 13 agosto 2019 a Sant’Anatolia si svolge la XXV Sagra del Tartufo. Le recenti edizioni della storica sagra sono state organizzate all’interno dei locali della Pro-Loco ma da quest’anno c’è un’importante novità: la festa torna finalmente ad occupare gli spazi all’aperto di Piazza Stornelli, nel cuore del borgo reatino. Un evento che coinvolge attivamente non solo i membri della Pro-Loco ma anche gran parte della popolazione di Sant’Anatolia che lavora e coopera fattivamente per accogliere nel migliore dei modi ospiti e visitatori. Insomma, tutto il paese è coinvolto per uno gli appuntamenti più appetitosi dell’estate che si ripete, con regolarità, da ben venticinque anni.

Il tartufo è uno dei preziosi prodotti del territorio dell’alto Cicolano, posto tra la Riserva regionale Montagne della Duchessa e il Monte Velino, lì dove si trova Sant’Anatolia che, tra le altre cose, è anche una delle tappe del Cammino dei Briganti. Ed è proprio con l’intento di valorizzare e far apprezzare il tartufo locale che è nata la sagra. Nelle serate del 12 e 13 agosto, oltre alle bancarelle e agli stand gastronomici presenti in piazza, a partire dalle ore 20:00 la Pro-Loco preparerà piatti a base di tartufo rigorosamente fresco da far gustare a tutti i presenti: bruschette al tartufo, pasta col tartufo, salsicce tartufate e altro ancora. Ogni pietanza sarà preparata ricorrendo esclusivamente a materie prime locali e, soprattutto, utilizzando tartufo raccolto nei territori circostanti.

Quest’anno, oltre a celebrare la 25esima edizione della Sagra del Tartufo, a Sant’Anatolia verranno festeggiati anche i 20 anni di attività della Pro-Loco. Un doppio anniversario che sarà onorato nel migliore dei modi con musica in piazza, balli di gruppo e l’immancabile karaoke. Oltre a poter degustare piatti a base di tartufo fresco, durante la due giorni della Sagra, sarà possibile assaggiare una varietà di dolciumi preparati dalle donne di Sant’Anatolia: ciambelle, amaretti, paste di mandorla e il caratteristico “serpentone”, un goloso dolce tipico del luogo a base di mandorle, zucchero, uova, limone e caffè.