Ebay adotta L’Aquila. Un progetto per andare oltre il sisma.



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

 

Nel centro di internet dove le commesse parlano solo se glielo chiedi tu e dove sei sempre certo di trovare esattamente ciò che cerchi, hanno appena aperto dei nuovi negozi o meglio sono i negozi storici del territorio aquilano che adesso hanno trovato nuove ‘terre’ dove poter rinascere.

$_57

A 7 anni dal sisma che ha toccato il nostro capoluogo, con danni altissimi per le piccole e medie aziende, nasce una partnership con il colosso americano Ebay che dedica una vetrina internazionale alle imprese locali , ognuna con i propri prodotti e di differenti aree merceologiche ma tutte accomunate dallo stesso difficile destino.

$_57 (1)

L’E-commerce è una realtà ormai consolidata, gli acquisti online cresco ogni anno di più, soprattutto per i settori moda, tecnologia e design e gli imprenditori abruzzesi conoscono bene l’importanza di questo nuovo canale, in quanto il fatturato delle pmi aquilane su eBay è cresciuto del 435%  nei sei anni successivi al terremoto e l’export nel solo 2015 è aumentato del 464 per cento rispetto al 2014.

Tra gli imprenditori del territorio marsicano che hanno deciso di aderire troviamo Roberta Amicucci con la storica azienda di pelletteria Egar, poi Children di Alfonsi Giuseppe con la sua boutique dedicata al mondo dell’infanzia, Fabiola Palladoro di Marynda che affianca già da anni la vendità online ai suoi punti vendità, Giancarlo Di Donna con il suo negozio multibrand di abbigliamento e Katherine B. con la sua importante boutique dedicata al mondo femminile.

Claudio Raimondi, manager di eBay per l’Italia prevede un grande successo per questa iniziativa, prima nel suo genere a livello italiano, e dichiara di essere ancora più felice che sia stata scelta proprio L’aquila, in quanto sa che è una città che saprà davvero beneficiarne.

 



Lascia un commento