Domani treni fermi per otto ore



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Il 20 gennaio manifesterà in Abruzzo il Personale Equipaggi (Bordo e Macchina) e il Personale di Sala Operativa DPR Trenitalia.
A darne notizia è Ernesto Fracassi, Coordinatore Regionale UGL Trasporti Attività  Ferroviarie:
Come evidenziato nelle Procedure di Raffreddamento, le motivazioni che hanno
indotto allo sciopero riguardano importanti temi, più volte esposti, inerenti la  Sicurezza, la Gestione del Personale, le ripetute inadempienze contrattuali in merito  alle violazioni e alle mancate concessioni, la Programmazione dei turni di lavoro, la  mancanza di una definita organizzazione all’interno della Sala Operativa DPR di Trenitalia”.

Oltre ai temi sottolineati, le disparità economiche e lo squilibrio nella distribuzione  dei carichi di lavoro tra gli impianti, generano malcontento da parte delle lavoratrici  e dei lavoratori.
A Rafforzare lo sciopero interviene Gianna De Amicis, Segretaria Regionale UGL  Abruzzo:
Il trasporto Ferroviario Abruzzese, nonostante il potenziamento sulla Direttrice  Adriatica con l’ingresso di nuovi Treni Freccia, è carente di collegamenti da e verso Roma. Dalle aree interne è quasi impossibile raggiungere la costa pescarese, inoltre i numerosi pendolari raggiungono la Capitale con difficoltà”.