Di Pangrazio non può ancora tornare a fare il sindaco: rigettato il ricorso contro la sospensione



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – Il tribunale civile di L’Aquila ha rigettato il ricorso di Gianni Di Pangrazio contro la sospensione da sindaco della città.
Di Pangrazio, sospeso dopo la condanna in primo grado per peculato d’uso, così come previsto dalla legge Severino, aveva fatto ricorso attraverso i suoi legali, gli avvocati Antonio Milo, Claudio Verini e Stefano Recchioni, chiedendo il reintegro che però non è stato accolto.
Il primo cittadino non potrà ancora, quindi, tornare a Palazzo di Città.