Di Domenico (Atc Avezzano): “Avezzano nel Parco? Di Pangrazio deve dare posti nel CdA?”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. “Apprendiamo dalla stampa che il Sindaco uscente Di Pangrazio vuole far entrare Avezzano all’interno del Parco Sirente-Velino. Tale scelta che non condividiamo, ci lascia stupiti e molto preoccupati; intanto perché non se ne vede la ragione, e poi perché spunta in piena campagna elettorale a pochi giorni dal ballottaggio”.

A parlare è Giacomo Di Domenico, presidente Atc (Ambito territoriale di caccia) di Avezzano che continua: “Forse il Sindaco uscente vuole accaparrarsi il voto di qualche ambientalista? Oppure spera di avere qualche posto nel C.D.A. del Parco da dare a qualche amico? I cacciatori avezzanesi non digeriranno di certo questa ulteriore mazzata. Avezzano ha già la sua area protetta, la riserva del Salviano, e, ricordo a tutti che in occasione del terribile incendio che ne quasi distrusse la pineta,  i primi ad accorrere insieme a Vigili del Fuoco e Forestale furono proprio i cacciatori, che oggi si vedono ripagati con altri divieti di caccia.

Questa scelta oltre a penalizzare una sola categoria di cittadini, avrà come’unici effetti la limitazione di ogni attività produttiva e l’aumento smisurato dei  branchi di cinghiali a San Pelino, Paterno, Castelnuovo, con relativa crescita dei danni alle colture agricole e con buona pace delle fatiche degli agricoltori. Sig. Sindaco anche i cacciatori e gli agricoltori votano”.




Lascia un commento