(DE)cadono i biancoverdi a San Mauro Pascoli. Sammaurese 1 – 0 Avezzano



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

San Mauro Pascoli – Nella città del poeta vate, i “fanciullini” biancoverdi crollano mostrando fragilità e poca maturità. L’addio a mister Giampaolo non ha dato quella scintilla cercata dalla società e il match, con in panchina l’ex vice allenatore Lanera, segna la “(de)caduta”, tanto per rimanere in tema pascoliano, in una crisi sempre più nera.

In un pomeriggio romagnolo, quasi primaverile, la Sammaurese batte l’Avezzano, che termina la partita in nove uomini, per 1 a 0.
Due espulsioni, quelle di Tariuc e Conti sintomo di nervosismo e poca lucidità che rispecchiano a pieno il momento non facile della squadra. Il sostituto, che dovrebbe essere annunciato in settimana, dovrà innanzitutto dare una solidità psicologica ai ragazzi e guidarli ad una salvezza sempre più complicata.

LA PARTITA

Le uniche emozioni della prima frazione arrivano tutte nei minuti finali del tempo, al 42′ quando Zuppardo non angola un destro che termina facile fra le braccia di Sinato, che sostituisce Fanti fra i pali, assente per squalifica.
L’Avezzano risponde immediatamente, Di Nicola galoppa sulla fascia, crossa in mezzo e trova Padovani che serve di sponda Conti, il tiro del numero dieci è angolato ma debole e Baldassarri non ha problemi nel respingere.
Prima del riposo, al 46′, Tariuc stende un avversario partito in contropiede, il fallo tattico viene giustamente sanzionato col giallo, ma il difensore biancoverde è già ammonito e quindi termina la gara con un tempo in anticipo.

Partita in salita per i marsicani in inferiorità numerica che però sembrano resistere alle imprecise incursioni dei padroni di casa.
Al 66′ arriva il vantaggio della Sammaurese, Sapucci entra in area dalla sinistra e con un rasoterra verso il centro invita Zuppardo a spingere la sfera in gol, davanti alla porta praticamente vuota. 1 a 0.
Gli abruzzesi provano a reagire prima con DI Renzo e poi con Kras, ma le due conclusioni non portano al pareggio.
All’84’ seconda espulsione tra le fila avezzanesi, Conti fa un entrata da arti marziali su Diop e rimedia il cartellino rosso, sanzione diretta nonostante Conti fosse già ammonito, quindi la squalifica sarà più pesante.
Nel recupero Errico potrebbe raddoppiare, ma a tu per tu con Sinato tira addosso al portiere ospite, ignorando un compagno tutto solo in area con i biancoverdi tutti in attacco.