Da Artigiano a imprenditore di successo: Intervista a Francesco Giffi



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Ultimamente non si è fatto che parlare di lui e di un articolo che lo inserisce tra gli imprenditori italiani di successo che hanno creato grandi aziende dal nulla. Stiamo parlando di Francesco Giffi, 35 anni, di Avezzano, amministratore di Giffi Noleggi srl, azienda leader del noleggio generalista in Italia, che è partita da Avezzano e si è affermata a livello nazionale con l’apertura di centri su tutto il territorio italiano

Terre Marsicane ha deciso di raggiungerlo nella sede di Roma per conoscere questo giovane imprenditore e capire qualcosa in più di lui, della sua storia e di come si arrivi a traguardi così importanti partendo da una piccola realtà come la nostra.

Allora, Francesco, stupito da tanto clamore?

All’inizio mi ha creato imbarazzo, poi mi sono detto che in fondo era solo il segnale che sto facendo un buon lavoro, che la mia azienda sta crescendo e ormai è una realtà nazionale.

Partiamo dal principio, come è iniziata la tua attività?

Ho iniziato a lavorare fin da piccolo, volevo per me qualcosa di migliore e sapevo che dovevo guadagnarmelo con fatica, così ho lavorato e studiato. Terminati gli studi, con i risparmi accantonati e un piccolo prestito ho comprato i primi mezzi. Quella del noleggio di macchine sollevamento e movimento terra è stata un’intuizione che mi è venuta lavorando in cantiere.

Quindi a 19 anni fondi la Giffi Noleggi, raccontaci come è stata l’evoluzione che ha portato un’azienda territoriale ad imporsi a livello nazionale…

La mia missione è creare la migliore azienda del settore dando valore e prestigio al brand Giffi Noleggi, per fare ciò sono partito da un’attività artigianale territoriale, l’ho resa un’attività industriale e l’ho portata a imporsi sul mercato nazionale.

Cosa ha portato te e la tua azienda alla ribalta nazionale?

Quest’anno c’è stato il salto di qualità, ci sono stati importanti investimenti di capitali,  abbiamo aperto due nuove sedi, la seconda a Roma e quella di Bologna. Inoltre abbiamo ampliato il nostro parco mezzi arrivando ad una flotta aziendale di 350 mezzi.

Obiettivi futuri? ci sono gia altre cose in cantiere?

L’obiettivo è  continuare a distribuire il marchio capillarmente su tutto il territorio nazionale. In quest’ottica per velocizzare questa operazione abbiamo lanciato lo sviluppo di una rete in franchising. Parallelamente da tempo attuiamo strategie di diversificazione…

Quindi il noleggio non è l’unico settore in cui Giffi Noleggi opera?

No, il gruppo Giffi Noleggi è anche proprietario di Giffi Market, e-commerce di accessori per il movimento   terra e sollevamento. Siamo gli unici a vendere online tutte le tipologie di benne per escavatori. Quest’anno abbiamo fatto un restyling del sito e abbiamo allargato il nostro target, inserendo centinaia di prodotti per il giardinaggio e l’hobbistica. Altro settore importante è quello della formazione e sicurezza sul lavoro. Stiamo portando avanti una strategia di crescita in tutti i settori e ponendo le basi per creare un brand che possa avere appeal anche su investitori stranieri.

Ma in tutto questo il tempo per il divertimento rimane?

Ma io mi diverto lavorando! Dico davvero, io trovo piacere in quello che faccio.Ovviamente il tempo per una pizza con gli amici o per la corsetta mattutina c’è, ci mancherebbe…

Grazie della bella chiacchierata, Francesco, mi piacerebbe concludere questa intervista chiedendoti se hai qualche consiglio per i tuoi coetanei…

Grazie a te, dare consigli mi pare presuntuoso, posso solo salutarvi con una citazione di San Francesco che da sempre mi guida in tutto quello che faccio “Chi lavora con le mani è un operaio, chi lavora con le mani e la testa è un artigiano, chi lavora con le mani, la testa e il cuore è un artista.”




Lascia un commento