Il Covid si porta via la giornalista Livia Giustolisi

Il Covid si porta via la giornalista Livia Giustolisi
Il Covid si porta via la giornalista Livia Giustolisi

Civitella Roveto – Il Covid si è portata via anche la giornalista Livia Giustolisi, originaria di Meta, frazione di Civitella Roveto. É morta stamattina all’ospedale Celio di Roma, dove era ricoverata da una decina di giorni, all’età di 69 anni.

Figlia di Franco, uno dei giornalisti d’inchiesta più importanti del nostro paese e autore del libro “L’armadio della vergogna”, fu instancabile nel tenere in piedi la memoria di suo padre attraverso il “Premio Franco Giustolisi – Giustizia e Verità” che il Comune di Capistrello ospitò nel 2018 per ricordare le stragi nazifasciste. Donna combattiva e tenace, si era formata lavorando prima a “Paese sera” e poi a “Il fatto” di Enzo Biagi, collaborando in seguito a lungo con la Rai e infine come dipendente della casa editrice legata all’emittente pubblica, la Nuova Eri.