Covid e Pasqua ad Avezzano. Gli auguri di Di Pangrazio e le raccomandazioni ai giovani: “rispettate le regole, fate un dono a voi e agli altri”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Anche quest’anno la Pasqua è caratterizzata, purtroppo, dalla presenza ingombrante del Coranavirus. Giovanni Di Pangrazio, sindaco di Avezzano, in un’interessante intervista rilasciata alla nostra Veronica Di Giovanni, riflette sul tempo che stiamo vivendo, sulla situazione Covid relativa alla città di Avezzano e invia un importante messaggio a tutti i giovani.

In un intervento rilasciato ieri, Di Pangrazio ha descritto la “macchina” delle vaccinazioni che il Comune di Avezzano ha messo in piedi in collaborazione con la ASL 1. Al momento in città sono disponibili ben 12 linee per l’esecuzione dei vaccini. “Vaccinate, al momento, 16.500 persone, se si aumenta la potenzialità di persone a disposizione, nel giro di un mese possiamo arrivare a superare i 40.000 vaccinati” spiega il Sindaco.

A proposito dell’andamento dei contagi, Di Pangrazio fa rilevare che, negli scorsi giorni, è stato rilevato un abbassamento del numero complessivo dei positivi. “E’ stata evidenziata in diversi casi la variante brasiliana e questo rende la trasmissione del virus più facile” chiarisce il primo cittadino di Avezzano “la ASL, dottoressa Franchi e staff, sta lavorando molto bene“.

A proposito delle polemiche legate agli assembramenti di giovani in diverse zone di Avezzano che, da più parti, sono giunte, Di Pangrazio ammette che, purtroppo, gli assembramenti sono in tutte le città. “Purtroppo dobbiamo conviverci” dice il Sindaco “ma dobbiamo fare un appello ai ragazzi, con affetto e simpatia: evitate di stare vicini, evitate di fermarvi davanti agli esercizi pubblici e non dimenticate di indossare sempre la mascherina“.

Per il week end di Pasqua, Di Pangrazio ha dato precise indicazioni al dirigente della Polizia Locale: dalle 15 alle 19, nei luoghi di Avezzano in cui gli assembramenti sono più frequenti, sarà predisposta la presenza di pattuglie che rileveranno, anche attraverso controlli stretti, le persone che non rispetteranno le regole.

Ai giovani Di Pangrazio chiede di avere un po’ di pazienza perché la situazione sta migliorando: “siamo quasi usciti dal tunnel, i vaccini sono partiti diffusamente”. Infine, il Sindaco rivolge la sua buona Pasqua a tutti i cittadini di Avezzano, augurando loro di stare bene con i propri amici e con i propri familiari.