Coronavirus, caso positivo a Luco dei Marsi



Luco dei Marsi – “Mi hanno appena comunicato che è stata accertata la presenza di un contagiato a Luco dei Marsi” a comunicarlo la sindaca Marivera De Rosa.

Si tratta di una persona che è rientrata da poco nella Marsica, ed era pertanto già in osservazione, in quarantena, nel rispetto della normativa anti Covid. Gli Uffici preposti stanno già effettuando la tracciatura di tutti i possibili contatti, e tutte le procedure di sicurezza previste sono state attivate. Purtroppo, come sappiamo, l’epidemia è tuttora in corso, dunque invito tutti a non abbassare la guardia e a osservare le prescrizioni di sicurezza“.

Sarà mia cura , conclude la sindaca, darvi tempestivamente notizia di ogni ulteriore informazione“.

AGGIORNAMENTO:

La persona contagiata si trova ricoverata all’ospedale di Avezzano, manifesta solo lievi sintomi e NON necessita di terapie o supporti più specifici. Per maggiore chiarezza, data qualche domanda in tal senso: la persona in questione è rientrata da pochissimi giorni in Italia, e provenendo da un Paese non parte dell’accordo di Schengen (o assimilato) è rimasta in isolamento nel suo alloggio e costantemente monitorata (come stabilito dalle vigenti disposizioni).

Proprio durante uno di questi monitoraggi i sanitari Asl hanno rilevato segnali che richiedevano un approfondimento ed è stata pertanto sottoposta a ulteriori controlli, che hanno permesso di accertare il contagio. Sono stati attivati tutti i procedimenti di tracciamento dei contatti possibili (dal momento della partenza) e le attività di sanificazione dei luoghi dove ha soggiornato.

La sindaca De Rosa: “Voglio sottolineare che i protocolli, stabiliti dal governo centrale con le autorità sanitarie nazionali (anche sulla base delle indicazioni condivise dall’OMS) sono obbligatori. Sono osservati rigorosamente, come ricordo a tutti che rigorosamente vanno osservate le misure precauzionali. A chi mi chiede “da chi dobbiamo guardarci” rispondo “da tutti”, perché siamo tutti potenziali portatori del virus, e il virus è tuttora in circolo, come ben sappiamo, e l’unica arma che abbiamo oggi è il distanziamento e l’igiene, assieme alle precauzioni note. Qualora vi fossero ulteriori notizie o altri aggiornamenti, sarà mia cura fornirli. Auguro una pronta guarigione alla persona colpita”