sabato, 17 , Aprile
spot_img

Prima pagina

Condannato per rapine pluriaggravate ottiene l’autorizzazione per andare a lavorare

Avezzano – Agli arresti domiciliari per rapine pluriaggravate, potrà uscire per andare a lavorare, mattina e pomeriggio, in un’attività commerciale. E’ quanto stabilito dalla Corte d’Appello dell’Aquila, che ha accolto la richiesta avanzata dall’avvocato Mario Del Pretaro, per Nazzareno Di Silvio.

Condannato per rapine pluriaggravate ottiene l’autorizzazione per andare a lavorare
Avv Mario Del Pretaro

L’uomo era stato arrestato dalla squadra anticrimine del commissariato di polizia perché ritenuto responsabile, insieme ad altre tre persone, della rapina a mano armata messa a segno, nel dicembre 2016, nella tabaccheria “L’angolo di via America” dove venne puntata la pistola alla tempia di un bambino di 10 anni, figlio di una delle titolari.
Allo stesso anno, e più precisamente al mese di ottobre, risale anche la rapina alla sala slot “Flat River” di via delle Olimpiadi che fruttò circa 4000 euro.

Di Silvio, nel giugno 2019, era stato condannato ad otto anni e sei mesi dal Tribunale di Avezzano. Nel gennaio 2020, la Corte d’Appello dell’Aquila gli ha ridotto la pena a 4 anni e 8 mesi, sostituendo la misura cautelare in carcere con quella degli arresti domiciliari e predisponendo l’applicazione del braccialetto elettronico.

- Advertisement -

Promo Box



segnalate

TERRE MARSICANE VIDEO