Il Commissario Passerotti riapre i servizi del Centro Diurno e del trasporto personalizzato per cittadini con disabilità


Avezzano– Il Commissario Straordinario il dott. Mauro Passerotti con delibera del 02 luglio ha stabilito la riapertura dei servizi del Centro Diurno e del trasporto personalizzato per cittadini con disabilità.

Di seguito si riporta integralmente il comunicato stampa del Comune di Avezzano.

Per opportuna informazione e ampia diffusione si comunica che con delibera del Commissario Straordinario in data 2 luglio 2020  è stata disposta la riapertura, con decorrenza immediata, dei servizi del Centro Diurno e del trasporto personalizzato per cittadini con disabilità, i quali, per esigenze di tutela della salute, erano stati sospesi nello scorso mese di Marzo a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Per la gestione in sicurezza dell’intero percorso di graduale riapertura dei suddetti servizi, la Regione Abruzzo con ordinanza del Presidente della Giunta Regionale n. 71 datata 8 Giugno 2020, ha emanato il Piano territoriale regionale, contenente  uno specifico Protocollo operativo per la prevenzione, il contrasto e il contenimento dell’emergenza epidemiologica.

Pertanto all’indomani dell’emanazione del citato  protocollo regionale,  si sono tenute riunioni operative in sede congiunta tra il dirigente del Settore Sociale del Comune di Avezzano,  dott.ssa Maria Laura Ottavi,  il legale rappresentante dell’Associazione Help Handicap (Gestore dei servizi del Centro Diurno e del trasporto),   Stefano Di Giuseppe,  il Dirigente del Dipartimento di prevenzione ASL dott.ssa Daniela Franchi  ed il Direttore del Distretto sanitario Area Marsica, dott.ssa Rossella De Santis, per riorganizzare, riqualificare e riprogrammare le attività in coprogettazione, tenendo conto dei criteri di riferimento contenuti nel Piano Territoriale Regionale e più in generale nell’osservanza delle linee guida statali e regionali che prevedono modalità temporanee ed eccezionali di esecuzione dei servizi.

Il programma di riapertura ha implicato la necessità dell’effettuazione dei test sierologici sia per gli utenti che per gli operatori, così come prescritto dal Piano Territoriale della Regione Abruzzo, sulla base del quale l’Azienda Sanitaria ha elaborato una procedura operativa che prevede le azioni da attuare al rientro delle attività, limitando, in questa fase, l’ambito operativo “…..ad utenti con necessità inderogabile di supporto diurno per particolare fragilità dal punto di vista della rete familiare e sociale”.

Con la riattivazione dei servizi del Centro diurno vengono finalmente soddisfatte le esigenze delle famiglie con presenza di componenti disabili, che durante il periodo di sospensione hanno dovuto affrontare maggiori difficoltà, rischiando di perdere le autonomie e il livello di partecipazione sociale faticosamente raggiunto negli anni.


Invito alla lettura

Ultim'ora

Arriva dalla Cina l’allarme per un nuovo virus: “mortalità al 70%, attacca fegato e reni”

Arriva dalla Cina l’allarme per un nuovo virus che per il momento ha infettato 35 persone in Cina, in particolare nelle province di Shandong e Henan. Si chiama Langya virus ...


La vita, le lotte e gli ideali di Romolo Liberale protagonisti dello spazio culturale a Luco dei Marsi

Luco dei Marsi – Voci, memorie, episodi di vita vissuta e condivisa che, attraverso lo sguardo diretto e l’esperienza personale dei narratori, tratteggiano la figura ...

L’attrice Giuliana De Sio stasera in scena a Celano con lo spettacolo “Favolosa”

Celano – Il teatro di Giuliana De Sio e la comicità di Sergio Sgrilli per il quarto appuntamento della seconda edizione del «Festival Adarte»: alle ...

Gattino di circa 40 giorni preso a calci in strada da alcuni ragazzi

Avezzano – Un gattino di circa 40 giorni è stato preso a calci, in strada, da alcuni ragazzi. A metterlo in salvo una signora. “Questo ...

Il sindaco Quirino D’Orazio è entrato ufficialmente in Consiglio Provinciale

San Benedetto dei Marsi – Si è riunito questa mattina, alle 11, presso la sede di Via Monte Cagno a L’Aquila, il Consiglio Provinciale, per ...