Commedia dialettale “J’Armistizie”, domani la presentazione alla Chiesa Madonna del Passo



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Domani, 08 settembre, si terrà presso la Chiesa Madonna del Passo la presentazione del libro “J’Armistizie”, la commedia dialettale in due atti di Luca Clemente Cipollone.

L’evento è organizzato dall’Associazione Culturale “Sessantasettezerocinquantuno” e l’Associazione Culturale Madonna del Passo “Je Concentramente”. Saranno presenti l’autore del libro Luca Clemente Cipollone, il Prof. Massimo Pasqualone, l’Assessore Pierluigi Di Stefano e il dott. Francesco Subrani di Mansarte. Moderatrice la dott.ssa Rossana Petricola.

Per un’associazione culturale, come la nostra” ci confida il Presidente dell’Associazione Culturale Parrocchia Madonna del Passo Rocco Nubileche fa dell’aggregazione della popolazione e dell’organizzazione di eventi culturali il suo principale scopo, non aver avuto la possibilità da quasi due anni di muoversi liberamente è stata veramente una sofferenza, pertanto aver ricevuto prima dell’estate da Luca Clemente Cipollone la proposta di creare una commedia con il nostro gruppo teatrale ‘Je Concentraménte’ fondata sul suo libro “J’Armistizie” è stata una vera gioia e un messaggio che oserei definire provvidenziale”.

Durante la presentazione del libro” prosegue e conclude Nubileil gruppo teatrale ‘Je Concentraménte’ diretto da Alberto Lamorgese darà vita ad una piccola e fondamentale scena esplicativa del contenuto e anche dell’ambientazione della commedia. Mi auguro che questo sia il tentativo giusto per un ritorno alla nostra capacità di attirare sentimenti che si intrecciano intorno alla cultura in generale e per questo invito tutta la popolazione di Avezzano, munita di green pass, ad assistere ad un ricordo vissuto dai nostri genitori e nonni”.

Commedia dialettale “J’Armistizie”, domani la presentazione alla Chiesa Madonna del Passo