fbpx

Cerimonia a Pescina in omaggio al militare Fabrizio Di Nino e alle vittime dell’uranio impoverito

Pescina – Ieri mattina l’Anpi Marsica ha aderito e partecipato con il Presidente Giovanni D’Amico alla manifestazione indetta dal Comune di Pescina nel Centro studi Ignazio Silone per commemorare Fabrizio Di Nino il giovane sottufficiale dell’Areonautica militare, cittadino di Pescina, morto per effetto delle armi da uranio impoverito utilizzato nei fronti di guerra, cui l’Italia partecipa con missioni di pace.

Erano presenti i familiari e i militari colleghi di Fabrizio che, in momenti di particolare commozione, hanno illustrato gli effetti devastanti delle armi da uranio impoverito sui militari e sulle popolazioni civili. Al termine della manifestazione il Sindaco di Pescina, Stefano Iulianella, ha assunto l’impegno di rinnovare ogni anno a Pescina, nella ricorrenza del compleanno di Fabrizio, un incontro di tutti i militari in vita e delle famiglie dei deceduti, che continuano tuttora a lottare perché sia fatta giustizia, per i militari e le popolazioni civili, rispetto all’uso di queste armi terribili.

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0.00
Send this to a friend