t1

Comune di Rocca Di Botte

t2

Il paese risulta di antica origine, anche se le prime notizie attendibili sono soltanto del X secolo. All’epoca della nascita di S.Pietro l’Eremita (ancor oggi considerato il protettore del paese), probabilmente Rocca di Botte era già sede di un monastero basiliano o benedettino.

Appartenente nel 1173 a Ottone de Montanea e rimasta a tale famiglia fino alla metà del XIV secolo, Rocca di Botte contava, nei primi secoli del secondo millennio, circa 350 abitanti e possedeva già le chiese di S.Pietro e di S.Biagio, cui più tardi si aggiunsero le chiesoline rurali della Madonna della Febbre e di S.Rocco.

Nel XV secolo, sotto gli Orsini, il paese si arricchì di altri edifici, raggiungendo il suo massimo sviluppo edilizio sotto i Colonna. Nell’Ottocento Rocca di Botte, aggregata (insieme con Oricola) al comune di Pereto, diede inizio a una lunga lotta per l’autonomia amministrativa, conquistata finalmente agli inizi del XX secolo per merito di un agguerrito “Comitato cittadino”.

avezzano t2

t4

avezzano t4

t3

avezzano t4

t5