Celano intitola una strada a Berardicurti e Paris, vittime dell’Eccidio del 1950



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Celano – Si chiamavano Antonio Berardicurti e Agostino Paris. Avevano rispettivamente 35 e 45 anni. Entrambi morirono il 30 aprile del 1950 durante un episodio increscioso della storia marsicana noto come l’Eccidio di Celano. Per ricordare e onorare le due vittime di quel terribile accadimento, Celano intitola a Berardicurti e Paris una strada cittadina. La cerimonia si è svolta nel pomeriggio del 9 settembre 2020 alla presenza del sindaco Settimio Santilli e di alcuni cittadini oltre che ai discendenti e familiari delle vittime.

Ricordiamo che quel 30 aprile 1950, a Celano, molti braccianti si erano riuniti in piazza IV Novembre per discutere i turni di lavoro che sarebbero stati impiegati nel Fucino definiti in una riunione qualche ora prima. Senza alcun preavviso, in piazza si svolse una sparatoria che gettò nel panico i presenti. Alla fine, rimasero a terra, uccisi dai proiettili, Antonio Berardicurti e Agostino Paris mentre altre dodici persone rimasero ferite. I funerali delle vittime vennero celebrati il 3 maggio 1950 a Celano e il paese venne invaso da lavoratori provenienti da tutta Italia.