Celano, il Sindaco Santilli: “Il “sacrificio” di un capodanno festeggiato in maniera diversa, attenta e sobria, vale la salute di tutti”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Celano – Da oggi e fino al 03 gennaio l’Italia torna in zona rossa. A tal proposito è intervenuto il Sindaco di Celano Settimio Santilli che, questa mattina, ha voluto ricordare in maniera dettagliata le regole a cui ogni cittadino deve sottostare. “Siamo chiamati ad una grande prova di maturità e responsabilità, ognuno per se stesso” scrive Santilli sulla sua pagina social che prosegue il post ponendo l’attenzione sull’importanza di festeggiare l’arrivo del nuovo anno in maniera sobria ed attenta, senza “strafare” e soprattutto senza organizzare la festa di questa sera con assembramenti.

Il “sacrificio” di un capodanno festeggiato in maniera diversa, attenta e sobria, vale la salute di tutti. Fare i furbi per festeggiarlo in case, capannoni o magazzini in aperta periferia assembrati con tante persone non serve a nulla, nuocerebbe prima a noi stessi e poi anche agli altri. Affrontiamo il nuovo anno con lo spirito giusto, ma dipende solo ed esclusivamente da ciascuno di noi non far riaumentare i contagi per poi rigettarci di nuovo nello sconforto e nel panico”.

Il Sindaco poi continua il suo discorso facendo il consueto aggiornamento della situazione epidemiologica nel paese.

Negli ultimi 3 giorni abbiamo avuto in totale 3 nuove persone risultate positive al tampone molecolare COVID 19 , mentre 19 persone sono guarite ed escono definitivamente dalla quarantena. Gli ATTUALI positivi NEL COMUNE DI CELANO scendono a 50; i ceppi familiari ATTUALI interessati dalle positività scendono a 15”.