La transiberiana D’Abruzzo

La transiberiana D'Abruzzo

Per la verità, proprio in questi giorni, stavo pensando di scrivere un articolo sulla, mai nata, ferrovia AVEZZANO-VILLAVALLELONGA-PESCASSEROLI-ALFEDENA, quando all’improvviso, il giorno 23 febbraio 2016, il Telegiornale Abruzzo, delle ore 14,30, ha messo in onda, un pezzo, sulla ferrovia SULMONA-CARPINONE, annoverandola tra le più belle del MONDO e classificandola al secondo posto. In un documento, … Leggi tutto

Il corno del Fucino

|

Hernici dicti a saxis quae Marsi ‘herna dicunt”. Taglia corto il glossografo   Festo (89,24) compendiando la vasta opera “Il significato delle parole”(De verborum significatione)   di Marco Verrio Flacco, maestro di grammatica, precettore dei nipoti dell’imperatore Augusto, Gaio e Lucio e  contemporaneo di Aulo Virgio Marso, tribuno della quarta coorte  dei pretoriani, corpo scelto a guardia … Leggi tutto

La transiberiana D’Abruzzo

La transiberiana D'Abruzzo

Per la verità, proprio in questi giorni, stavo pensando di scrivere un articolo sulla, mai nata, ferrovia AVEZZANO-VILLAVALLELONGA-PESCASSEROLI-ALFEDENA, quando all’improvviso, il giorno 23 febbraio 2016, il Telegiornale Abruzzo, delle ore 14,30, ha messo in onda, un pezzo, sulla ferrovia SULMONA-CARPINONE, annoverandola tra le più belle del MONDO e classificandola al secondo posto. In un documento, … Leggi tutto

Il corno del Fucino

|

Hernici dicti a saxis quae Marsi ‘herna dicunt”. Taglia corto il glossografo   Festo (89,24) compendiando la vasta opera “Il significato delle parole”(De verborum significatione)   di Marco Verrio Flacco, maestro di grammatica, precettore dei nipoti dell’imperatore Augusto, Gaio e Lucio e  contemporaneo di Aulo Virgio Marso, tribuno della quarta coorte  dei pretoriani, corpo scelto a guardia … Leggi tutto

Le meraviglie del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise attraverso lo sguardo di Giancarlo Mancori

Le meraviglie del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise attraverso lo sguardo di Giancarlo Mancori

E’ stata inaugurata a Frascati, presso il Museo Tuscolano- Scuderie Aldobrandini, in Piazza Guglielmo Marconi, la mostra relativa alle meraviglie del PARCO NAZIONALE D’ABRUZZO, LAZIO E MOLISE, e vi rimarrà fino al 29 febbraio, per essere spostata a Ginevra in Svizzera. Presenti tra gli altri il Presidente del Parco Antonio Carrara, il già Presidente Fulco … Leggi tutto

Le meraviglie del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise attraverso lo sguardo di Giancarlo Mancori

Le meraviglie del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise attraverso lo sguardo di Giancarlo Mancori

E’ stata inaugurata a Frascati, presso il Museo Tuscolano- Scuderie Aldobrandini, in Piazza Guglielmo Marconi, la mostra relativa alle meraviglie del PARCO NAZIONALE D’ABRUZZO, LAZIO E MOLISE, e vi rimarrà fino al 29 febbraio, per essere spostata a Ginevra in Svizzera. Presenti tra gli altri il Presidente del Parco Antonio Carrara, il già Presidente Fulco … Leggi tutto

Patres conscripti, la formula latina con cui venivano indicati i senatori a Roma

Patres conscripti, la formula latina con cui venivano indicati i senatori a Roma

Secondo la tradizione leggendaria i primi 100 senatori furono creati da Romolo, che li scelse tra i rappresentanti anziani (patres ’padri’) delle famiglie patrizie.  Ad essi vennero aggiunti (cfr. lat. con-scrib-ere ‘iscrivere, arrolare’), con l’arrivo dei Sabini a Roma, altri 100 membri di quella etnia e, successivamente, altrettanti rappresentanti della classe plebea.   Sicché l’espressione sarebbe … Leggi tutto

 Il parapetto ovvero della libertà

 Il parapetto ovvero della libertà

Ancora una volta debbo constatare quanto sotterranea, subdola, imprevedibile ma nel contempo fantastica sia la Lingua quando ci si mette di buzzo buono: opera, dinanzi ai nostri occhi, i più meravigliosi sortilegi senza però darlo a vedere, anzi, facendoci credere che esso, il sortilegio, sia la cosa più naturale e certa di questo mondo, così … Leggi tutto

Patres conscripti, la formula latina con cui venivano indicati i senatori a Roma

Patres conscripti, la formula latina con cui venivano indicati i senatori a Roma

Secondo la tradizione leggendaria i primi 100 senatori furono creati da Romolo, che li scelse tra i rappresentanti anziani (patres ’padri’) delle famiglie patrizie.  Ad essi vennero aggiunti (cfr. lat. con-scrib-ere ‘iscrivere, arrolare’), con l’arrivo dei Sabini a Roma, altri 100 membri di quella etnia e, successivamente, altrettanti rappresentanti della classe plebea.   Sicché l’espressione sarebbe … Leggi tutto

 Il parapetto ovvero della libertà

 Il parapetto ovvero della libertà

Ancora una volta debbo constatare quanto sotterranea, subdola, imprevedibile ma nel contempo fantastica sia la Lingua quando ci si mette di buzzo buono: opera, dinanzi ai nostri occhi, i più meravigliosi sortilegi senza però darlo a vedere, anzi, facendoci credere che esso, il sortilegio, sia la cosa più naturale e certa di questo mondo, così … Leggi tutto