Caro pedaggi per A24 e A25, sabato mattina prevista nuova manifestazione nei pressi di caselli e svincoli autostradali



Abruzzo – Torna la protesta dei Sindaci e dei cittadini di Abruzzo e Lazio contro il caro pedaggi delle autostrade A24 e A25. L’aumento delle tariffe autostradali, ormai da diverso tempo, è al centro di una battaglia che i primi cittadini di molti comuni del territorio stanno portando avanti. Sabato prossimo, dalle ore 10:00 alle ore 12:00, è prevista una nuova manifestazione di protesta nei pressi dei caselli e degli svincoli autostradali.

Al nuovo sit-in sono stati invitati a partecipare anche consiglieri provinciali, consiglieri regionali di Abruzzo e Lazio ed esponenti parlamentari. Saranno consegnati volantini che spiegano i motivi della protesta. Le risposte del Governo in merito agli aumenti delle tariffe per A24 e A25 tardano ad arrivare e la situazione si fa sempre più preoccupante. L’approvazione del Piano Economico Finanziario (PEF) potrebbe evitare i rincari, ma la sua approvazione tarda a concretizzarsi. La nuova manifestazione dei Sindaci, degli amministratori e dei cittadini vuole essere uno sprone affinché si decida di non procedere con l’aumento dei pedaggi.



Leggi anche