Carabinieri Forestali sequestrano due discariche abusive per una superficie complessiva di circa 5000 mq



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Carsoli – Nei giorni scorsi, i Carabinieri Forestali di Pereto (AQ) hanno dato esecuzione ad un sequestro preventivo disposto dal G.I.P. per un procedimento penale pendente presso la Procura della Repubblica – DDA di L’Aquila, instaurato nei mesi scorsi a seguito di attività di Polizia Giudiziaria d’iniziativa della Stazione Carabinieri Forestale di Pereto.

I militari hanno sequestrato due aree, site nel Comune di Carsoli (AQ), utilizzate per stoccare una grande quantità di rifiuti e due automezzi che venivano utilizzati per l’attività di traffico illecito di rifiuti e per la gestione delle discariche. Risultano indagati un uomo di 72 e uno di 41 anni, che utilizzavano queste aree come deposito del materiale che reperivano dalla loro attività di sgombero e ripulitura di locali, di ritiro rottami ferrosi di vario genere e di altri rifiuti come materiali di risulta, materiale in legno, materassi, parti di mobili. Inoltre, ricevevano, trasportavano, cedevano e commerciavano parti di essi, in maniera illecita.

Carabinieri Forestali sequestrano due discariche abusive per una superficie complessiva di circa 5000 mq

Pertanto, è stato loro contestato il reato di attività organizzate per traffico illecito di rifiuti, previsto dal Codice Penale, che prevede una pena da uno a sei anni di reclusione e di attività di gestione di rifiuti non autorizzata, prevista dal D. Lgs 152/06 – Testo Unico dell’Ambiente. I Carabinieri Forestali continuano la loro attività a tutela dell’ambiente anche attraverso il monitoraggio delle zone rurali e delle aree di particolare interesse naturalistico, spesso interessate dal fenomeno dell’abbandono incontrollato di rifiuti.