Bollo auto: come pagarlo online



Non tutti conoscono la possibilità di pagamento del bollo auto online. Effettivamente esiste da alcuni anni, numerose regioni italiane offrono questo tipo di opportunità. All’elenco ne mancano ancora alcune, ma la proposta si sta sempre più allargando. È importante ricordare anche che sono numerose le soluzioni possibili, infatti esistono diversi siti che permettono questo tipo di pagamento, senza uscire di casa e in completa sicurezza.

Come pagare il bollo online
Per effettuare il pagamento del bollo auto online è possibile sfruttare diversi servizi, a partire da quello proposto dal sito dell’ACI. Per saldare il bollo è sufficiente conoscere il numero di targa dell’autoveicolo e il codice fiscale del proprietario. Il sistema non solo calcola il bollo per l’anno in corso, ma anche eventuali multe e morosità. In questo modo il pagamento avviene in modo completo, senza timore di eventuali cartelle esattoriali future. Esistono poi anche siti messi a disposizione della Regioni stesse, come ad esempio quello della Regione Lombardia. Quest’ultima consente ai cittadini di inviare i dati di un conto corrente, su cui domiciliare i bolli degli anni successivi, cosa che permette anche di ottenere uno sconto. 

Soluzioni alternative
Ci sono poi siti che permettono di effettuare il pagamento del bollo auto online, così come molti altri pagamenti, senza dover ogni volta digitare i dati della carta di credito o il codice fiscale del soggetto pagante. Risultano molto comodi perché consentono al contribuente di creare un account, nel quale saranno visibili i pagamenti effettuati, ma in cui è possibile anche inserire i dati per i pagamenti, come ad esempio i dati che riguardano il metodo di pagamento elettronico che si predilige. In questo modo di volta in volta è necessario indicare solo gli estremi del singolo pagamento, senza preoccuparsi di altro. Il tutto a un costo decisamente ridotto da pagare per ogni operazione.

Il sito PagoPA
Il nuovo programma di digitalizzazione del nostro Paese ha ampliato il numero di pagamenti che si possono effettuare attraverso il sito PagoPA. Per accedervi è necessario essere muniti di codice SPID o della carta di identità elettronica. Si tratta di un metodo veloce, che però ad oggi non è ancora alla portata di chiunque. Anche perché per ottenere lo SPID è necessario avere a disposizione uno smartphone, per i soggetti anziani potrebbe essere una richiesta non facile a cui adempiere.

Quando si paga il bollo auto
Molti ritengono che il bollo auto sia da pagare nel mese di gennaio, come se si trattasse di una regola generale. In realtà le cose funzionano in modo assai diverso, in quanto il bollo auto ha durata annuale e si calcola dal giorno dell’immatricolazione. Il proprietario ha tempo l’intero mese successivo alla scadenza per saldare il bollo per l’anno in corso e non vi è possibilità di pagamento anticipato. Quindi, chi acquista un’auto nuova in dicembre dovrà pagare il bollo entro il mese di gennaio; per tutti gli acquisti avvenuti in mesi diversi da dicembre il pagamento del bollo auto sarà fissato in un mese diverso da gennaio.