Avezzano: ‘Smart city’, si va verso il trasporto pubblico elettrico



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano –Con decreto di nomina è stato attribuito un incarico, che non comporta oneri finanziari o  economici a carico del Comune, al dottor Oreste Angeloni  quale  referendario del Sindaco in materia di agenda digitale ed innovazione tecnologica infrastrutture,  di comunicazioni digitali (banda larga ed ultra larga), rapporti con le scuole  concernenti politiche formative sulle competenze digitali .

E’ per me un grande piacere e ringrazio il Sindaco per la fiducia accordatami – così afferma Oreste Angeloni –  il mio ruolo è di supporto tecnico di assistenza all’amministrazione comunale come dall’accordo con Giovanni Di Pangrazio  e con gli assessori  competenti . L’accelerazione data dal Governo per gli   imminenti annunci sui prossimi  bandi di gara per la ristrutturazione  a banda ultra larga nelle zone a fallimento di mercato, come inclusa la  regione Abruzzo,  rende necessario  un supporto tecnico che assisti e vigili l’inizio di queste opere, punto fondamentale per la nostra comunità.”   

Angeloni  sottolinea quanto sia importante  la trasformazione in materia digitale che impone  cambiamenti radicali in tutti i settori della società. “E’ necessario  il rinnovamento dell’offerta formativa della scuola fin dalle classi elementari , per adeguarsi alla trasformazione digitale che impone nuove competenze.  Un salto di qualità della città e della collettività. Diventa  basilare  progettare la futura città, la Smart-city , un nuovo concetto di pianificazione del  tessuto urbano tramite le nuove tecnologie digitali in tutti i settori,  e poter quindi usufruire dei servizi della pubblica amministrazione come della sanità, per migliorare la qualità della vita dei cittadini  ed accedere alle  nuove tipologie di lavoro. ”

Oreste Angeloni  è  laureato in informatica con un master in sicurezza informatica. Lavora presso Telespazio ed è sposato con due figlie. Ha organizzato vari convegni sui vantaggi della banda larga al fine di sensibilizzare l’utente sui benefici  della trasformazione radicale di una società civile.

L’Assessore Alessandra Cerone in seguito alla nomina di Angeloni, ha precisato che la Smart City è uno dei più interessanti progetti   avviato sin dai primi passi dell’amministrazione Di Pangrazio.

Si è preso parte al progetto “RO.MA” già finanziato dal Governo,  per dotare la città di ulteriori servizi a supporto dei cittadini e delle attività produttive. E’ un progetto molto grande ed ambizioso ed  in merito a questo abbiamo ricevuto qui in Comune un esponente dell’ENE,  che partecipa al progetto.  Nell’incontro   è stato comunicato che stanno attivandosi nella indagine, nell’immediato,  per dotare il territorio di una serie di sensori legati alla duttile capacità di adeguamento. Per esempio,  un obiettivo è a favore dell’agricoltura per la collocazione di dispositivi che possono segnalare, con un anticipo di circa due ore,  una forte precipitazione atmosferica  consentendo così, in tempi adeguati,  alle chiuse del Fucino di essere svuotate per poi poter raccogliere  l’acqua del terreno senza quindi creare danni.

E’ ormai prossima la costituzione di una consulta dei cittadini, nata  in seguito ad una continua offerta di  partecipazione alla cosa pubblica, che  si occuperà di prendere in esame i temi per una città più vivibile. L’amministrazione ha compreso  la valenza del supporto di  tecnici così come Oreste Angeloni.

La Smart City è intesa, anche in questo senso,  come una città dedita ad improntare come vivere in modo più intelligente. Ci sono i fondi che premiano le città che si adeguano in tempo per  rispondere ai bandi europei con progetti seri.

Nell’ambito della Smart City c’è anche il progetto della banda larga ed il nostro Comune è stato inserito, all’inizio di marzo,  tra i comuni che la Regione Abruzzo ha ritenuto di considerare  per l’adeguamento del potenziamento della velocità dei Mega Byte. – dichiara Alessandra Cerone– Con  degli atti deliberativi  il  Ministero  ha chiesto  di  agevolare al massimo la stesura dei cavi della banda larga per i lavori che la  società commissionaria Infratel  ha avuto affidati dal MISE.  La nostra città lo scorso venerdì  ha ricevuto la lettera e immediatamente  lunedì  ha deliberato per autorizzare gli scavi e l’utilizzo della paline della luce per far sì di essere pronti  quando Infratel  avvierà la procedura.”

Colgo l’occasione per  dire – continua l’assessore Ceroneche proprio la nostra idea di città sostenibile, già dai primi passi della amministrazione Di Pangrazio, partecipa  al  progetto di collocare,  anche ad Avezzano,  delle colonnine di ricarica elettrica per le automobili,  munite degli adattatori per le biciclette e le moto,  comunque per  quei  veicoli a trazione elettrica. Sono stati ammessi a finanziamento e stiamo seguendo con grande passione, presso la Regione, l’effettivo posizionamento di queste colonnine in città,  perché uno degli sviluppi  a cui il Sindaco lavora da tempo è esattamente quello di dotare la Polizia municipale di piccole auto elettriche. Il mio personale sogno e  giungere affinché anche  il trasporto pubblico sia munito di vetture elettriche . A tal proposito abbiamo contatti con il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.




Lascia un commento