Commissari del Centro Destra si riuniscono in vista delle prossime elezioni di Avezzano, “siamo pronti a governare la città per i prossimi dieci anni, sì al civismo, ma di centrodestra”


Avezzano – A seguito della riunione che si è tenuta ieri tra i commissari prefettizi del centrodestra Roberto Alfatti Appetiti (Fratelli d’Italia), Roberto Laurenzi (Lega) e Aureliano Giffi (Forza Italia), è stato diramato un comunicato stampa in cui viene sintetizzato il pensiero guida su come queste forze vogliono approcciare alla governance della Città di Avezzano.

Così si legge nella nota stampa:

“Il centrodestra ad Avezzano è unito, in ottima salute e determinato a governare la città per i prossimi dieci anni. Riconciliare i cittadini con la politica, ascoltarli, risolvere le tante emergenze che affliggono la nostra comunità, rilanciare la presenza e il ruolo di Avezzano in Abruzzo e operare a tal fine in strettissimo collegamento con i nostri rappresentanti in Regione e in Parlamento, sono queste le nostre priorità”.

Il sindaco che andremo a individuare dovrà farsi interprete di un programma ambizioso, concreto e soprattutto condiviso tra le forze politiche, le categorie rappresentative, i comitati di quartiere, le associazioni e chiunque voglia offrire un contributo, perché la politica non può esaurire il suo compitino solo nelle settimane immediatamente antecedenti alle elezioni o delegare ad aggregazioni legittime ma estemporanee. Vogliamo favorire la partecipazione dei cittadini alle decisioni che riguardano l’amministrazione e questo varrà anche dopo le elezioni.

Confermiamo la disponibilità a confrontarci anche con componenti civiche, ma solo se dichiaratamente di centrodestra e pronti a sottoscrivere un patto di mandato che impegnerà tutti a mantenere  gli impegni che assumeremo nel programma. La nostra parola d’ordine è rinnovamento, il che non significa rinunciare a valorizzare esperienze e competenze, ma segnare un indispensabile cambio di passo, di metodo e di mentalità rispetto al passato: meno personalismi e maggiore gioco di squadra, in un clima di pacificazione, di collaborazione e non di scontro, neanche con chi andrà a fare opposizione, facendo tesoro di quanto di buono è stato fatto negli ultimi anni ma anche e soprattutto guardando alle tante sfide che ci aspettano.

Avezzano ha bisogno di una classe politica che affronti e possibilmente risolva sia le emergenze (crisi del commercio e sicurezza, in primis) che i tanti problemi rimasti sul tappeto, senza rinunciare al suo ruolo di riferimento per tutti i comuni della Marsica”.


Invito alla lettura

Ultim'ora

Tre giovani scomparsi prematuramente nei quadri infiorati che abbelliranno le strade di Ortucchio in occasione dell’Assunzione di Maria in Cielo

Ortucchio – Torna ad Ortucchio la tradizionale infiorata che abbellisce le vie del paese in occasione dell’Assunzione di Maria in cielo. Un evento molto sentito dalla comunità di fedeli. Questa ...


Grande successo per la 1^ Edizione dell’Estemporanea di Pittura a Civitella Roveto

Il sindaco Oddi "Questa prima edizione ci ha riempito di soddisfazioni, nella convinzione che possa diventare, nei prossimi anni, una tradizione consolidata, all’insegna della promozione della cultura e dell’arte"

La Taranta dei Musici Abruzzesi alla conquista del mondo

di Mira Carpineta Taranta, pizzica e saltarello sono i ritmi mediterranei che risuonano nelle notti estive dell’Italia del Sud e non solo. Insieme alla musica ...

Balsorano, rimpatriata dei ragazzi del 1982 per festeggiare insieme i 40anni

Balsorano –  Si sono ritrovati tutti insieme per festeggiare i loro primi quarant’anni nel segno dell’amicizia. Una giornata di allegria e spensieratezza iniziata con la ...