Assembramento a scuola per il ritiro del materiale scolastico, intervengono i carabinieri



Capistrello – La dirigente scolastica individua una data per permettere agli alunni, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza, il ritiro di quanto lasciato in istituto, ma si crea un assembramento di genitori ed intervengono i carabinieri.

La preside dell’Istituto comprensivo A.B Sabin aveva predisposto, per i due plessi scolastici del territorio comunale, un calendario ed individuato, per ogni classe, l’orario in cui gli studenti avrebbero potuto riprendere il loro materiale scolastico.

Venerdì 17 è stato il turno degli studenti della scuola secondaria di primo grado dove tutto si è svolto in maniera regolare, sabato 18 è toccato, invece, agli alunni della scuola primaria Santa Barbara.

Qui, però, qualcosa sembra non aver funzionato, tanto che, per ristabilire l’ordine, sono dovuti intervenire i carabinieri. “I 20 minuti concessi ad ogni classe per il ritiro del materiale scolastico – fanno sapere alcune mamme alla nostra redazionenon sono bastati e così si è scatenato il caos. Alcune rappresentanti di classe si erano offerte di ritirarli, ma la richiesta non è stata accettata. I libri dei bambini sono stati ritrovati a terra all’ingresso”.