Asl 1, incontro tra UIL FPL E FSI e il manager Ferdinando Romano: “A inizio autunno incentivi 2019 e progressioni orizzontali 2020 per tutto il personale sanitario”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Saranno retribuiti entro la fine dell’estate, i dipendenti del comparto e i medici della Asl n°1 Avezzano Sulmona L’Aquila, ancora in attesa, dopo mesi, degli incentivi dell’anno 2019 e dell’attribuzione delle progressioni economiche orizzontali 2020.
È quanto scaturito dall’incontro che c’è stato ieri pomeriggio tra il segretario provinciale della Uil Fpl Antonio Ginnetti, il responsabile Sanità della Uil Fpl Gianfranco Giorgi, il segretario provinciale di Fsi Salvatore Placidi e il manager della Asl Ferdinando Romano.

“L’incontro, anche al fine di conoscere il nuovo manager della Asl, era stato richiesto già da tempo, alla luce delle gravi problematiche soprattutto legate alla carenza di personale, che interessano l’azienda sanitaria reduce, peraltro, dalle due ondate di pandemia che hanno duramente messo alla prova il personale sanitario – affermano Ginnetti, Giorgi e Placidi – Si è discusso di vari temi e in particolar modo degli incentivi anno 2019 per il comparto e per i medici e abbiamo chiesto a Romano di accelerare i termini per liquidare la produttività. Abbiamo poi affrontato il tema delle progressioni economiche orizzontali per il comparto, negoziate in sede di contrattazione collettiva il 1 dicembre 2020 e non ancora attribuite.
C’era un impegno, infatti, da parte della precedente dirigenza Asl a liquidare entrambe le spettanze entro il periodo estivo. Successivamente al cambio al vertice dell’azienda sanitaria, abbiamo chiesto un incontro al nuovo manager, che ci è sembrato molto disponibile e lungimirante, affinché si potesse dare seguito agli impegni presi nei mesi scorsi dal precedente direttore. Anche se con grave ritardo, Romano si è impegnato a liquidare le spettanze dei lavoratori tra settembre e ottobre”.

Tra i temi trattati con Romano, anche la necessità di potenziare l’ufficio del personale, l’obiettivo non più rinviabile di stabilizzare i precari e soprattutto, l’avvio di concorsi e avvisi pubblici.

“Auspichiamo che già nei prossimi giorni il direttore convochi tutte le sigle sindacali per poter trattare delle tante problematiche contrattuali ancora irrisolte. Uil Fpl e Fsi saranno vigili affinché gli impegni presi dal nuovo manager possano essere mantenuti e si possa dare seguito in tempi ragionevoli a tutte le azioni necessarie per il potenziamento del personale e dei servizi della Asl”, concludono.

Comunicato stampa UIL FPL L’Aquila