Arte e cultura della Marsica

Giovanbattista Pitoni nasce ad Avezzano l’ 1.9.1942 ed ívi risiede.

• 1966: pubblica La , antologia del dialetto avezzanese;

• 1966: nominato collaboratore dei quotidiano Il Messaggero;

• 1986: assessore alla cultura dei Comune d’Avezzano;

• 1994: cura, insieme ad altri amici, la mostra di foto e documenti relativi al periodo dell’ultima guerra mondiale; Avezzano – 22.23.24 maggio 1994 – Palazzo Comunale;

• dall’ottobre dei 1994 all’ottobre dei 1998 ricopre l’incarico di tesoriere presso l’Istituto Abruzzese di Storia d’Italia dal Fascismo alla Resistenza, diventato poi – con legge regionale di riforma – Istituto Abruzzese per la Storia della Resistenza e dell’Italia Contemporanea;

• Avezzano – 13.1.1995: cura, insieme ad amici, la pubblicazione di un volume riguardante le foto d’Avezzano prima e dopo il terremoto dei 13.1.1915;

• 1995: cura, con P. Palumbo ed A. Salvi, la realizzazione di una videocassetta-documentario sul terremoto della Marsica; Avezzano – 13.1.1995;

• giugno 1996: pubblica Je fùrne de Zefferìne, commedia in 3 atti in dialetto avezzanese. Il teatro è solo un pretesto per raccontare la storia dell’Avezzano d’inizio secolo. Il lavoro, frutto di una minuziosa ricerca d’archivio, è ambientato nella città pre-terremoto, precisamente nel 1905. Il volume è presentato dal prof. Ugo Vignuzzí e dal prof. Alessandro Clementi;

• 13.01.1997: cura, presso il teatro “Don Orione” d’Avezzano, uno spettacolo rievocativo dei disastro tellurico della Marsica;

• aprile 1997: pubblica Sànte Mìddie… je!, tragicommedia in due atti in dialetto avezzanese. Per questo lavoro, valgono le considerazioni del punto precedente: trattasi di una minuziosa ricostruzione storica dell’Avezzano immediatamente prima ed immediatamente dopo il disastro tellurico. Il volume è presentato dal Prof. Vittoriano Esposito, dal Prof. Raffaele Colapietra e dal Prof. Elígio Villa;

• dal 7 marzo 1998 è socio della Deputazíone di Storia Patria per gli Abruzzí;

• aprile 1998: pubblica Je ‘mpìcce d’Assuntìna, commedia in 3 atti in dialetto avezzanese. Con questo lavoro è rappresentata l’Avezzano della ricostruzione. Il volume è presentato dal prof. Costantino Felice;

• 30 maggio 1998: cura, in collaborazione con Ugo Buzzelli e d’intesa con il corpo docente e in collaborazione con gli studenti della scuola media statale “E.Fermi” d’Avezzano, la rappresentazione, presso il castello Orsini, di un atto della sua commedia “Je fùme de Zefferìne”,

• aprile-luglio 1999: rieletto tesoriere dell’Istituto Abruzzese per la Storia della Resistenza e dell’Italia Contemporanea;
• aprile 2000: vincitore (ex aequo) del premio regionale di poesia dialettale indetto dalla Fratellanza Artigiana di Teramo (commissione giudicatrice presieduta dal prof. Giuseppe Profeta).

• maggio 2000: cura nuovamente, in collaborazione con Ugo Buzzelli e d’intesa cori il corpo docente e in collaborazione con gli scolari della scuola elementare “Antonio Gandin” di Avezzano, la rappresentazione, presso il castello Orsini, di un atto della sua commedia ‘Ve fùrne de Zefferìne”: con questo lavoro vince il 2° premio (con speciale menzione) in un concorso nazionale riservato alle scuole elementari.

• agosto 2000: pubblica, insieme ad Alvaro Salvi, Antrosano – memoria e storia.

• aprile 2002 – pubblica, insieme ad Alvaro Salvi, Albe medioevale – cenni storici e foto d’epoca – LCL Avezzano.

• maggio 2002 – pubblica, insieme ad Ugo Buzzelli, il Vocabolario del dialetto avezzanese.

• settembre 2002: fonda, con altri amici, l’Associazione Culturale Esse Quisse (presidente prof. Francesco Avolio) e l’omonima Compagnia di Teatro Amatoriale che è già all’inizio del suo quarto anno di attività.

• membro del Comitato Scientifico Nazionale della Fondazione “Ignazio Silone”.

• aprile 2003 – pubblica Alla grótta de Cìcce Felice, tragicommedia in dialetto avezzanese – Avezzano – LCL Stampe Tipolitografiche. II volume è presentato dai proff. Vito Moretti (Università di Chieti) e Francesco Avolio (Università di l’Aquila).

• dicembre 2003 – pubblica, con Alvaro Salvi, la Storia della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Avezzano.

• marzo 2004 – pubblica La `Ndufàta, commedia in tre atti in dialetto avezzanese, Avezzano – LCL Stampe Tipolitografiche. Il volume è presentato dalla prof. Liliana Biondi, docente di Letteratura Italiana presso l’Università degli Studi dell’Aquila e dal prof. Francesco Letta, vice preside del Liceo Classico di Avezzano.

• gennaio 2005 – pubblica Avezzàne nóstre de `na `òta raccolta di poesie e racconti in dialetto avezzanese – LCL Stampe Tipolitografiche.

• dicembre 2005 – pubblica Attento Bettino – Storia semiseria dei socialisti della nobile provincia di Avezzano (1946 – 1976)

N.B. Per approfondimenti visitare la sezione personaggi del Comune di Avezzano>>

avezzano t2

t4

ARTE E DI CULTURA NELLA MARSICA DI IERI E DI OGGI (Giovanbattista Pitoni)
ARTE E DI CULTURA NELLA MARSICA DI IERI E DI OGGI (Giovanbattista Pitoni)

avezzano t4

t5