Arte e cultura della Marsica

Il professor Francesco Belmaggio e nato a Collelongo il 17 ottobre 1945 e, dopo essersi laureato in lettere al magistero dell’Aquila, discutendo una tesi di storia risorgimentale sul Pensiero rivoluzionario di Carlo Pisacane, l’eroe della Spigolatrice di Capri, con il prof. Franco Gaeta, ha iniziato la sua carriera scolastica di docente a Nembro in provincia di Bergamo, ultimandola alla scuola media di Trasacco, sezione Collelongo (AQ).

E’ ricercatore di storia con particolari interessi per l’araldica e, andando a ritroso attraverso la sua genealogia, ha individuato il capostipite mastro d’ascia comacino Ambrogio Valmaggia, poi Belmaggio, del quondam Iacobi de Arcomesio Lombardo oggi Arcumeggia in Valcuvia (Varese), giunto a Collelongo nel lontano 1600. L’individuazione toponomastica ricorda il piu famoso Martino de Biasca dal centro omonimo ticinese, cui si deve l’artistico portale della chiesa di S. Cosma e S. Damiano protettori dei medici, in Tagliacozzo centro di ducea e di accoglienza dei maestri lombardi, se nel 1666 si contavano in loco ben 60 nuclei familiari settentrionali residenti. E stato vicesindaco e presidente della Proloco di Collelongo. Gią corrispondente del Mezzogiorno e del Messaggero, e membro della Deputazione abruzzese di storia patria, dell’Associazione museo delle armi antiche di Martinsicuro (Teramo) e collaboratore di storia araldica dell’organo trimestrale Provicniaoggi, edito dall’Amministrazione provinciale dell’Aquila, dove ha pubblicato la sfragistica civica e nobiliare di Avezzano, Celano, Collelongo, Lecce nei Marsi, Ortona dei Marsi, Pescina e Sante Marie.

Ha dato alle stampe nel 1994 il libro di storia Collelongo nel tempo con la casa editrice Tinari di Bucchianico (Chieti); nel 1997 Storia e araldica della cittą di Avezzano con le Stampe litografiche LCL di Avezzano; Sotto la torre, monografia storica della torre Carlucci di Collelongo dal catalogo «5 Artisti e una torre» con le Stampe litografiche LCL di Avezzano; 1999 Muzio febonio e I’araldica nella pubblicazione della DASP: «Muzio Febonio nel IV centenario della nascita», a cura di V. Esposito e G. Morelli, ed. Colacchi, L’Aquila; «L’araldica pubblica e privata nella provincia dell’Aquila” nei Quadrni di Provinciaoggi, L’Aquila; Sante Marie e le sue frazioni nella storia, ed. Vincenzo Grossi, Tagliacozzo; Avezzano nel tempo e i suoi sindaci, ed. libreria la Sorgente di G. Pellegrini e Libreria A. Panella Snc, Avezzano, 2000. Ha ricevuto per i suoi meriti in campo culturale, l’ambita onorificenza dell’Ordine cavalleresco di S. Casimiro sorto in sostituzione dello Speron d’Oro per aver valorizzato l’archivio Diocesano dei Marsi, oltre all’ordine cavalleresco di S. Casimiro re e confessore, patrono della Lituania e della Polonia.

E’ in procinto di ottenere l’ordine del S. Sepolcro o di Gerusalemme. E stato incaricato, come esperto di araldica, dell’iter di riconoscimento del titolo di cittą dei centri aquilani di Avezzano, Sulmona, Celano, Pescina, dei centri teramani di Alba Adriatica, Silvi, Pineto, Martinsicuro e di Altavilla Silentina (SA), Artena (RM), Cave (RM); dei riconoscimenti legali degli stemmi e gonfaloni dei centri aquilani di Aielli, Avezzano, Balsorano, Barisciano, Campo di Giove, Campotosto, Capistrello, Cerchio, Collarmele, Fontecchio, Gagliano Aterno, Introdacqua, Lecce dei Marsi, Luco dei Marsi, Magliano dei Marsi, Morino, Oricola, Ortona dei Marsi, Ortucchio, Ovindoli, Pescina, Rocca di Botte, Rocca di Cambio, Rocca Pia, Rocca di Mezzo, San Pio delle Camere, Sante Marie, San Vincenzo Valle Roveto, Scurcola Marsicana, Sulmona, Trasacco, Villavallelonga, di Altavilla Silentina (SA), Arsita (TE), Artena (RM), Belmonte in Sabina (RI), Camerata Nuova (RM), Castroregio (CS), Cave (RM), Cercemaggiore (CB), Civitaluparella (CH), Ielsi (CB), Perano (CH), Torre di Ruggiero (CZ), Torricella in Sabina (RI), Villalba (CL), della comunita Montana Campo Imperatore-Piana di Navelli con sede a Barisciano (AQ), della Comunitą Montana Sirentina con sede a Secinaro (AQ) e della Comunita Montana della Valle del Giovenco con sede a Pescina (AQ). E consulente tecnico della casa araldica SERPONE e COMPANY di NAPOLI.

Attualmente sta curando una monografia storica, religiosa, artistica e genealogica su COLLELONGO.

avezzano t2

t4

ARTE E DI CULTURA NELLA MARSICA DI IERI E DI OGGI (Francesco Belmaggio)
ARTE E DI CULTURA NELLA MARSICA DI IERI E DI OGGI (Francesco Belmaggio)

avezzano t4

t5