t1

Arte e cultura della Marsica

t2

Detto popolarmente “Zi Vincenzo” fu un contadino-pastore dotato di eccezionale intuito nella topografia archeologica, ebbe occasione di avvicinarsi all’archeologia grazie ad alcune sue scoperte di reperti ed edifici di età antica e medievale, fatte quando conduceva le greggi al pascolo sui piani e monti della Vallelonga e Marsica orientale.

Le sue scoperte portarono le scuola preistorica pisana del Radmilli allo scavo delle grotte di Ortucchio e Trasacco e l’Istituto di Archeologia di Pisa di Arias e Letta allo scavo di Amplero; si deve a Lui la scoperta degli insediamenti preistorici, degli oppida e vici marsi della Vallelonga. A partire dal 1968 fino al 1980 collaborò attivamente allo scavo di Amplero come capo-operaio.

avezzano t2

t4

ARTE E DI CULTURA NELLA MARSICA DI IERI ( Angelo Vincenzo Grande )

t3

avezzano t4

t5