Arte e Archeologia ad Alba Fucens e Collelongo



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Alba Fucens – Continuano le giornate di Arte e Archeologia. Domenica mattina, alle ore 9,30, a Collelongo si è tenuto il laboratorio didattico di archeologia per i bambini “A scuola di mosaico”, a seguire alle ore 11,30 la visita al Museo Archeologico.

Il pomeriggio ad Alba Fucens, alle ore 16,30, “Memory Tracks – Spettacolo teatrale itinerante”. Performance site specific itinerante del Teatro Lanciavicchio nell’area archeologica di Alba Fucens. Attori e musicisti restituiscono tracce di memoria intorno al tema sulla storia del territorio della Marsica e intorno al tema del prosciugamento del lago.

Tra momenti di passeggiata e altri di osservazione del paesaggio, gli attori racconteranno la storia del territorio e del Prosciugamento del Lago del Fucino rievocando gli eventi principali che hanno caratterizzato l’enorme opera di ingegneria idraulica. Dall’opera dell’imperatore Claudio, a quella del Principe Torlonia, dai pescatori, ai contadini, agli scavatori dei cunicoli, lo spettacolo itinerante restituisce un quadro di parole e memorie all’interno della scenografia unica, naturale ed archeologica, tra le più interessanti d’Abruzzo.

Regia Antonio Silvagni, Drammaturgia Stefania Evandro, con Angie Cabrera, Stefania Evandro, Giuseppe Morgante, Alberto Santucci, Rita Scognamiglio.

Alle ore 18,00, sempre ad Alba Fucens, nell’Antiteatro, è seguito con ingresso libero il concerto commemorativo di arpa gesuita con il musicista uruguaiano Lincoln Almadadedicato a Raffaele”. Il concerto è stato eseguito senza amplificazione, ad impatto zero. Il musicista ha suonato sulla terra per sfruttare al massimo l’acustica del luogo.

Gli eventi si sono svolti nel rispetto delle vigenti norme di tutela sanitaria.

Arte e Archeologia ad Alba Fucens e Collelongo
Arte e Archeologia ad Alba Fucens e Collelongo
Comunicato Stampa Dmc Marsica