Area archeologica di Alba Fucens: riprendono gli scavi



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Alba FucensRiprendono gli scavi nell’area archeologica di Alba Fucens, la più vasta e importante della Marsica e tra le più rilevanti d’Abruzzo. La direzione dei lavori è affidata alla dottoressa Emanuela Ceccaroni, funzionaria archeologa, la quale ci ha spiegato che i lavori in corso in questa fase riguardano il settore delle “taberne” dislocate lungo la famosa e affascinante via del Miliario, un contesto che finora non è stato mai indagato in maniera approfondita. Sul campo gli archeologi Hermann Borghesi e Francesco Terracciano.

La campagna appena iniziata va a collocarsi come proseguo di quella terminata nel 2013 e, ancora prima, degli scavi effettuati durante gli anni Cinquanta. Oltre alle operazioni di indagine archeologica, saranno effettuate anche opere di restauro di quanto precedentemente riportato alla luce, oltre al recupero del sentiero e la sistemazione degli accessi. I lavori si protrarranno per un paio di mesi, spiega la dottoressa Ceccaroni, e rientrano tra i progetti della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio dell’Abruzzo, diretta dalla dottoressa Rosaria Mencarelli.