mercoledì, 14 , Aprile
spot_img

Prima pagina

Antonio Del Boccio ufficializza la candidatura a sindaco della città, “Toglieremo il T-Red di via XX settembre perché, sebbene ci venga mascherato come un elemento di sicurezza, ci risulta invece che sia causa di incidenti”

Avezzano“Perché lasciare scendere in campo sempre gli altri e poi lamentarsi se le cose non vanno?”. Con questo interrogativo, Antonio Del Boccio ha ufficializzato la sua candidatura a sindaco della città di Avezzano in vista delle prossime elezioni amministrative. Laureato in economia e commercio ed in forza nella polizia provinciale con il grado di tenente, Del Boccio vuole “rispondere ad un’esigenza personale di un impegno politico amministrativo per l’interesse del territorio e dei propri concittadini in questo difficile momento”.

“La candidatura del gruppo Io per Avezzano con Antonio Del Boccio – ha detto il candidato – nasce da una serie di fattori. Innanzitutto, da un vuoto di rappresentatività e di rappresentanza. Non abbiamo quel faro che ci può condurre verso i nostri obiettivi. Nasce poi da una riflessione: perché lasciare scendere in campo sempre gli altri e poi lamentarsi se le cose non vanno?”

“Lavoro e sicurezza – ha continuato – sono due grossi contenitori, ma vanno riempiti per bene e noi cercheremo di farlo. Ci occuperemo di riqualificazione ambientale. Vanno evitate ulteriori cementificazioni. Ad Avezzano ci sono circa 2000 appartamenti sfitti e non c’è ragione, finché non riempiamo quegli spazi, di costruirne degli altri.

Bisogna fare sicurezza, rispettando le regole. Bisogna implementare le telecamere e investire sulla polizia municipale. Dilaga la droga, lo schiamazzo notturno, la paura di lasciare uscire i nostri figli. Dobbiamo garantire maggior sicurezza. Toglieremo il T-Red di via XX settembre perché, sebbene ci venga mascherato come un elemento di sicurezza, ci risulta invece che sia causa di incidenti”.

Ed ancora: “La mobilità sostenibile è qualcosa di più complesso del gradone messo lì, anche a danneggiare i commercianti. Il lavoro è un concetto serio, è il volano della società. Abbiamo un nucleo industriale che soffre, ma abbiamo comunque la possibilità di ascoltare le istituzioni e le aziende. Queste ultime ci dicono che il nucleo industriale è poco appetibile dal punto di vista finanziario perché è sottoposto alla doppia tassazione. Infine, ci batteremo per una sanità equa e giusta. Tanto ha L’Aquila, tanto dobbiamo avere noi. Incentiveremo la costruzione del nuovo ospedale”.

”Questo gruppo – ha concluso Del Boccio – sta offrendo una nuova piattaforma politica alla città, una piattaforma composta da tre parole giganti: onestà, legalità e trasparenza”.

 

- Advertisement -

Promo Box



segnalate

TERRE MARSICANE VIDEO