Anche Il Lercio ironizza sulla “nostra ferrovia” ?, “Quando siamo partiti non c’era la quarantena”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Trasporti – La satira è un genere di comunicazione tra le più antiche del mondo. Sin dell’antica Grecia abbiamo testimonianze di questa forma artistica. Con l’avvento di internet e la nascita dei social network sono state create anche i primi siti e pagine a contenuto ironico.

Il giornale satirico Lercio oggi ha deciso di ironizzare sui tempi di percorrenza della linea Avezzano – Pescara, intitolando un suo articolo “《Quando siamo partiti non c’era la quarantena!》 tolta multa ai passeggeri di un regionale per Sulmona”. L

‘articolo ha avuto grande apprezzamento e c’è chi scrive nei commenti : 《Compri i confetti e quando torni a casa sono scaduti!》 ed ancora 《Anzi, gli è andata bene: ci sono persone ferme a bordo del regionale isernia campobasso dal 1988.》solo per citarne alcuni. (A.G.E.)