Anche Collarmele si prepara a dare ospitalità a delle persone fuggite dalla guerra in Ucraina



Collarmele – L’ospitalità dei marsicani è un bene prezioso, soprattutto in questo momento storico. Anche Collarmele, così come si legge in una nota condivisa dal Sindaco Tonino Mostacci, si prepara ad dare accoglienza ad alcune persone fuggite dalla guerra. E sono arrivati proprio oggi, 9 marzo, a Collarmele tre profughi Ucraini. Saranno ospitati nel map messo a disposizione dal Comune di Collarmele. I tre ucraini arrivano da Kharkiv, una delle città più massacrate dai bombardamenti russi”.

Ad accoglierli il Sindaco, la giunta, i consiglieri comunali e la famiglia che ospitò la donna, quasi vent’anni fa. Il sindaco Antonio Mostacci dichiara che la collettività e le istituzioni faranno di tutto per non far mancare niente ai cittadini Ucraini.Abbiamo già attivato tutte le procedure necessarie per garantire l’assistenza sanitaria; nel primo pomeriggio saranno effettuati i tamponi antigenici. Ringrazio fin d’ora tutti coloro che si mobiliteranno per dare una mano ed un sostegno. A breve attiveremo un conto corrente per eventuali donazioni anche perché a breve, arriveranno altri ospiti, donne e bambini; dobbiamo essere pronti ad affrontare questa emergenza che tocca nell’intimo tutti noi“.

Il primo cittadino di Collarmele sollecita i suoi concittadini a dare un aiuto concreto. Per farlo, spiega, sarà possibile contattare il Comune, i ragazzi del Servizio Civile, la Parrocchia di Collarmele o le associazioni che vorranno collaborare. “Ora” scrive Mostacci “è necessario, con i fatti e non con le parole, dimostrare la solidarietà nei confronti di coloro che scappano dalla guerra, donne e bambini che sono state strappati dalle loro terre. Siamo una comunità generosa e lo abbiamo dimostrato più di una volta, confermiamolo di nuovo“.



Leggi anche