Amici dell’Emissario riuniti in assemblea: approvato il bilancio, si riparte con nuovi progetti e iniziative



Capistrello – Celebrata ieri, presso la Sala Ottaviani, l’assemblea annuale dell’associazione Amici dell’Emissario, che ha approvato all’unanimità la relazione della Presidente, Pina Di Domenico, sulle attività svolte nel corso del 2020. La giornata è proseguita con l’approvazione della relazione del Tesoriere, Geltrude Scatena, che ha snocciolato dati e cifre sull’andamento finanziario dell’associazione, illustrando sia il bilancio consuntivo che quello previsionale.   

Un anno difficile, come ha sottolineato la Di Domenico, che ha evidenziato le difficoltà operative legate alle restrizioni imposte dalla pandemia. Ciò nonostante l’associazione è riuscita a portare a termine alcune importanti iniziative che prevedevano un’affluenza cospicua di pubblico come il Teatro Lanciavicchio e il Trekking dell’Emissario.

La buona riuscita delle iniziative è probabilmente ascrivibile oltre che alla qualità dell’offerta culturale, diventata ormai caratteristica distintiva dell’Associazione, anche al meticoloso rispetto delle direttive anti Covid. Questo ha consentito agli Amici dell’Emissario di operare in tutta sicurezza.   

La Presidente ha ricordato come l’emergenza sanitaria abbia costretto l’Associazione alla momentanea sospensione delle visite guidate allo sbocco dell’Emissario. In ogni caso, il tempo è stato comunque impegnato in maniera molto proficua, stringendo rapporti di collaborazione con l’Università di Viterbo, per un progetto di studio e datazione di essenze arboree, e iniziando un percorso di cooperazione con le associazioni che aderiscono alla Rete, La Via dei Marsi.    

Il pezzo forte della prossima estate sarà senz’altro il seminario-convegno sui Minatori di Capistrello, che nelle intenzioni dell’Associazione intende ripercorrere, attraverso un’articolata manifestazione, i diversi piani di rappresentazione di una figura che ha influenzato in maniera profonda le dinamiche della comunità locale.

Sui contenuti del seminario, la Presidente non ha voluto aggiungere altro ma ha detto che si stanno definendo gli aspetti organizzativi di quella che si preannuncia come una vera e propria kermesse in pieno stile Amici dell’Emissario. Nelle prossime settimane, verranno scoperte le carte.