Altri quattro giorni di iniziative per il GiovencoTeatroFestival



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Prosegue con successo il GiovencoTeatroFestival, dopo la scorpacciata fatta prima di ferragosto; un buon riscontro da parte dei partecipanti e degli organizzatori.

I prossimi eventi si terranno a Bisegna, San Sebastiano dei Marsi, Casali d’Aschi e Pescina, sul Sentiero Silone.

Lunedì 16 agosto alle ore 9, a San Sebastiano dei Marsi la giornata si aprirà con una proposta per bambini e famiglie: “Lupo, lupino, lupetto, lupone”. Francesca Camilla D’Amico, attrice e fondatrice di Bradamante Teatro, accompagnerà i partecipanti raccontando storie di una famiglia di lupi per imparare qualcosa sulla loro vita nella natura selvaggia.

Nei boschi presso Bisegna, in serata, la stessa D’Amico racconterà di Paolo Barrasso, biologo e poeta, che percorse le montagne degli Appennini insieme al suo cane Orso per studiare i pochissimi lupi che erano rimasti allo stato selvaggio. L’escursione è organizzata con la partecipazione dell’Associazione Montagna Grande.

Martedì 17 nei dintorni di San Sebastiano sarà l’erborista Annalisa Cantelmi a condurre il passo e introdurre ai segreti delle piante come medicina, come cibo. Le stesse piante che, da sempre, hanno utilizzato gli eremiti, i pastori, i santi che hanno abitato queste terre.

Mattina in musica, il 18 agosto, con il concerto acustico dei “Lupi della Majella”. Le sponde del laghetto di Casali d’Aschi si animeranno con canti di lavoro, devozionali, serenate, ballate, quadriglie, sino ad arrivare al ballo abruzzese più celebre: la saltarella.

Nel pomeriggio del 18, invece, sarà Silvia De Vincentiis, Guida Rewilding AntropoEcologia e Terapie Forestali, a tenere un laboratorio in cammino adatto a tutti: adulti e bambini dai sei anni. Un’ottima  occasione per una camminata in famiglia. Il cammino lento in ambiente boschivo è un invito all’ascolto profondo; diviene riscoperta sensoriale e istintiva dello spazio che ci circonda e, il sentiero, la culla che accoglie i nostri primi passi verso un Tempo Ritrovato. Appuntamento davanti al centro Servizi del Parco alle ore 15.00 a Bisegna.

Il 19 agosto, Ignazio Silone sarà il protagonista. Con Alberto Santucci,attore e Silvia De Vincentiis, guida antropo-ecologica, si potranno seguire le orme dei popoli e dei protagonisti della storia del nostro territorio,in una terra che era acqua, dove i pescatori divennero contadini, guidati dalle parole del Maestro che, i figli di questa terra, ha elevato a poesia. Un viaggio alle radici della nostra cultura, un’immersione nella Natura e nella Memoria. L’escursione narrata si inserisce nelle iniziative della XXIV Edizione del Premio Internazionale Ignazio Silone ed è organizzata in collaborazione con Sezione CAI di Pescina, lungo il Sentiero Silone inaugurato nel 2015.

«Siamo molto contenti della partecipazione avuta fino a qui. Molte persone ci hanno raggiunto nei giorni scorsi dandoci un ottimo riscontro sulle attività proposte: dalle escursioni narrate agli atelier creativi per i più piccoli, dai quali si sono fatti coinvolgere anche gli adulti». La soddisfazione di Andrea Bartolomeo, attore e regista teatrale, direttore artistico del Festival, è tanta. «La formula del Festival itinerante non è solo un’esigenza dovuta alla situazione emergenziale di quest’anno. La avevamo già sperimentata nelle scorse edizioni e l’abbiamo scelta perché unisce la mobilità dolce al Teatro e ad altre forme di Arte e di spettacolo; permette di raccontare il territorio ai visitatori promuovendo uno stile di vita sano, il rispetto della natura e, soprattutto, è un mezzo di condivisione culturale tra le comunità che lo vivono quotidianamente in una dimensione intima, a contatto con la bellezza e con il calore delle comunità locali».

Il GiovencoTeatroFestival proseguirà dal 21 agosto fino al 29. Il programma completo è consultabile al sito www.giovencoteatrofestival.it.

Tutte le attività del Festival sono gratuite, previa prenotazione online o telefonica e sono state pensate e organizzate nel rispetto delle normative ANTICOVID-19 e dei protocolli di sicurezza vigenti, per garantire la totale sicurezza di organizzatori e partecipanti.

Gli appuntamenti dal 16 al 19 agosto

16 Agosto – h 9

“Lupo, lupino, lupetto, lupone” – Escursione narrata

Ritrovo nella piazzetta antistante il Bar Babylon – San Sebastiano nei Marsi

16 Agosto – h 18

“Camminando con Paolo dei Lupi” – Escursione narrata

Ritrovo nei giardini antistanti il Centro servizi del Parco – Bisegna alle ore 17.30

17 Agosto – h 9

“Erbe di Santi, eremiti e Pastori” – Passeggiata erboristica

Partenza dal Bar Pineta – San Sebastiano dei Marsi

18 Agosto – h 10

“Lupi della Majella” – Concerto acustico

Ritrovo al “Laghetto” – Casali d’Aschi

18 Agosto – h 15.30

“Il sentiero del Tempo Ritrovato” – Immersioni, simulazioni e sperimentazioni in natura

Ritrovo nei giardini antistanti il Centro servizi del Parco – Bisegna alle ore 15

19 Agosto – h 8.30

“Sulle tracce della Memoria” – Escursione narrata

Partenza da Piazza Duomo – Pescina

Gli artisti 

Francesca Camilla D’Amico

Narratrice, attrice, autrice e Guida Ambientale Escursionistica.

Nasce a Pescara nel 1989. Si laurea con Lode in Arti e Scienze dello Spettacolo presso l’Università “La Sapienza” di Roma e frequenta la scuola di recitazione del Piccolo Teatro del Me-Ti diretta da Sandro Cianci, dove riceve una specifica formazione sull’attore narratore e il teatro popolare di ricerca.

Continua gli studi sul teatro e sulla narrazione attraverso incontri con maestri internazionali: Mimmo Cuticchio, Yves Lebreton, Odin Teatret, Théatre du Soleil, Emmanuel Gallot-Lavallée, Antonio Fava, Roberto Anglisani e altri.

Nel 2015 è finalista al Premio Scenario per Ustica con la sua prima regia: “Courage!Storie di coraggio, resistenza e migrazione”. Dal 2015 dà vita alle “Escursioni narrate”: trekking teatrali dove narrazione, paesaggio, arte si incontrano sui sentieri di montagna.

Conduce una ricerca indipendente sulla raccolta di storie di tradizione orale dal mondo agropastorale che dà vita, nel 2016, allo spettacolo “Maja, storie di donne dalla Majella al Gran Sasso” (Premio UDI-Unione Donne in Italia e Donne Vestine) e ad altri progetti.

Nel 2019 scrive e interpreta “Paolo dei Lupi” con la regia di Roberto Anglisani . Lo spettacolo è Finalista al Premio Nazionale Otello Sarzi e a In-Box Verde 2020.

Nel 2020 vince, con la Cooperativa Majambiente, l’Oscar all’Ecoturismo nell’ambito dell’iniziativa “Fa la cosa giusta” promossa da Legambiente con l’Escursione Narrata “Il Sentiero della Libertà”.

Come narratrice partecipa a progetti, rassegne e festival nazionali (La Macchina dei Sogni, Milano Off F.I.L Festival, Reggionarra, Montagne Racconta, Palla al Centro Vetrina del Teatro Ragazzi del Centro Italia, LandXcape Puglia Arte-Narrazione-Paesaggio, Festival Internazionale della Commedia dell’Arte-Padova, Paesemadre, Valfinoalcanto, L’Ultima Luna d’Estate).

Nel 2018 fonda Bradamante Teatro.

Unisce al teatro una grande passione per la natura ed è Guida Ambientale Escursionisica.

Strimpella l’organetto diatonico, ama il canto popolare, la musica e scrivere storie.

Annalisa Cantelmi

Erborista. Da trent’anni si occupa di erbe e svolge attività di ricerca in etnobotanica con particolare attenzione al ruolo della donna nella guarigione. Compie viaggi in Centro/Sud America incontrando donne medicina e frequentando istituti e centri che si occupano di utilizzo tradizionale delle erbe. È coautrice di tre pubblicazioni sulle piante spontanee ed i loro utilizzi. Ha pubblicato diversi articoli in riviste settoriali riguardo la tradizione erboristica e ha partecipato a convegni e corsi di formazione in qualità di relatrice. Dopo aver gestito per 20 anni un negozio di erboristeria a Sulmona, ora raccoglie, passeggia e racconta le erbe delle sue montagne.

Alberto Santucci

Dal 1984 attore in spettacoli teatrali, cortometraggi e documentari. Lavora in spettacoli prodotti da diverse compagnie teatrali tra le quali: Teatro Lanciavicchio, Teatrabile, Teatri d’Abruzzo, Classe Mista, Florian, Teatro del Krak, Mascarò, Arti e Spettacolo. In spettacoli prodotti dal Teatro Stabile d’Abruzzo. Seminari di formazione teatrale con Paola Galassi, Saskia Heght, Cesar Brie, Naira Gonzales, Tapa Sudana, Remondi e Caporossi, Lorenzo Salveti. Cantante in cori polifonici. Tiene laboratori di animazione teatrale per ragazzi e per adulti.