Al via Cantine nella Roccia

Parte venerdì la Festa d’Autunno a Tagliacozzo

Tagliacozzo. Il conto alla rovescia è iniziato e i preparativi sono quasi ultimati. Sullatera già da giorni pullula di persone che allestiscono taverne e per l’antica via Valeria si rincorrono voci, risate e rumori. È tutto pronto per una delle manifestazioni tagliacozzane più attese dell’anno. Il prossimo fine settimana, infatti, andrà in scena Festa d’Autunno – Cantine nella Roccia, l’ormai immancabile festa autunnale targata CLAN Eventi. Al terzo anno dal cambio di nome e location e all’ottavo dalla sua prima edizione, la Festa d’Autunno – Cantine nella Roccia si trasforma in una tre giorni all’insegna dell’enogastronomia e dell’artigianato.

«Questa manifestazione propone, come ormai da tradizione, un percorso enogastronomico ricco e di qualità, con i sapori autunnali di una volta», spiega Fabrizio Guerra, presidente dell’associazione organizzatrice CLAN Eventi. «Quest’anno Cantine nella Roccia offrirà ai visitatori anche dei seminari tenuti direttamente dagli artigiani che illustreranno il proprio prodotto. Per esempio, l’azienda agricola “Annalaura” spiegherà come si svolge la vita delle api in un’arnia e come si raccoglie il miele, mentre l’azienda bovicaprina “Angelo Rossicone” illustrerà, con una dimostrazione pratica, come dal latte si fa il formaggio», continua Guerra. «La caratteristica che abbiamo voluto ricercare è la genuinità dei prodotti. Saranno presenti anche il birrificio artigianale “Fermento Marso” e l’azienda “Tenuta Grossi” perché vogliamo offrire ai visitatori un approccio diretto con i produttori».

A dare ufficialmente il via alla festa saranno le campane delle chiese di Altolaterra, che suoneranno contemporaneamente alle 17 di venerdì. A partire dalla stessa ora – e per tutta la durata della manifestazione – sarà attivo anche l’ormai collaudato servizio navetta. Quest’anno, inoltre, gli organizzatori hanno pensato di mettere a disposizione dei visitatori anche delle guide turistiche. Infatti, nelle giornate di sabato e di domenica sarà possibile raggiungere l’area festa a piedi, attraverso un percorso artistico e uno naturalistico appositamente studiati da Serena Fossati. Arrivati ‘Nzullatera, si potrà approfittare delle visite guidate che partiranno dalla chiesa di San Pietro per terminare all’eremo del Calvario, curate da Sandra Passalacqua e Fabio Letta.
Una volta giunti al Calvario, che per l’occasione sarà scenograficamente illuminato, «la scuola di sci-alpinismo del Club Alpino Italiano “Rosa dei Venti” accoglierà soci, amici e curiosi nella sua sede per condividere riflessioni, racconti e memorie connesse alla montagna», spiega il presidente Fabrizio Pietrosanti. «Parole e immagini nella suggestiva cornice posta nel punto più alto del paese, prospiciente al Monte Civita e il suo castello».

Quest’anno gli spazi aperti per la manifestazione saranno cinquantatré e saranno divisi in Cantine, Ristori e Botteghe. Le prime sono le aree in cui ci si può sedere per degustare le pietanze offerte, i secondi sono gli stand che propongono cibi d’asporto mentre come “botteghe” sono identificati gli spazi espositivi di artigianato. Caratteristica della manifestazione, dalla quale prende anche il nome, sono le cantine in roccia naturale tipiche del centro storico di Tagliacozzo. Luoghi in cui il tempo sembra non essere mai passato e in cui è facile lasciarsi trasportare dai ricordi. Organizzatori e partecipanti hanno selezionato e allestito con cura meticolosa ogni ambiente. I visitatori potranno scegliere tra un piatto di pasta e uno di polenta, tra carne di maiale e di pecora, tra pizze, panini, zuppe e dolci.
Nel corso della tre giorni si alterneranno artisti di strada provenienti da tutto l’Abruzzo. Ci saranno, infatti, spettacoli di street band, musica folk e funky, trampolieri e burattinai. La Festa d’Autunno – Cantine nella Roccia anche quest’anno gode del patrocinio del Comune di Tagliacozzo.

«Abbiamo una quarantina di posti letto occupati all’interno dell’area festa, su via Valeria», racconta Fabrizio Guerra. «Oltre a riaprire le cantine cerchiamo di invogliare i proprietari a riaprire le abitazioni. È anche per dare un contributo alla rivitalizzazione della parte storica del paese che speriamo che Cantine nella Roccia cresca sempre di più».

Negli anni la Festa d’Autunno tagliacozzana è andata sempre più crescendo, grazie soprattutto alle energie di CLAN Eventi. L’associazione guidata da Fabrizio Guerra, infatti, è stata capace di aggregare attorno a questo evento quella che è ormai una realtà comunitaria fatta di associazioni, parrocchie, famiglie, aziende e soprattutto amici che si ritrovano a lavorare fianco a fianco nella parte più antica e carica di storia del loro paese. Una scommessa vinta, dunque, quella fatta fin dal 2011 dal Comune, che intravide la necessità di inserire anche Tagliacozzo nel filone delle feste autunnali marsicane e decise di affidarne poi la cura a chi ha saputo progressivamente affermarla tra gli eventi irrinunciabili di questa stagione.